• Google+
  • Commenta
18 dicembre 2006

Lo stage del Krav Maga all’Unisa

Stage importantissimo di Krav Maga tenuto oggi, 17/12/06 a Battipaglia, nella palestra “Art of Fighting” del Maestro Fabio Aversa, 2° Dan

Stage importantissimo di Krav Maga tenuto oggi, 17/12/06 a Battipaglia, nella palestra “Art of Fighting” del Maestro Fabio Aversa, 2° Dan Degree di Taekwon-do e Kick Boxing.
Al seminario hanno partecipato maestri di varie discipline e numerosi atleti praticanti della Campania e della Calabria.
Il seminario è stato diretto dal Maestro Pantaleone Clericò III Dan Degree di Krav Maga, direttore calabro nonché calabrese, l’arte creata nel 1964 in Israele.
Gli altri Maestri, che hanno partecipato, erano, Angelo Ianniello, 5° Dan Degree di Taekwon-do, medaglia di bronzo ai mondiali 2000, pluricampione italiano, direttore tecnico campano, arbitro nazionale, Domenico Bruno, 3° Dan Degree di Modern Arnis e Taekwon-do, lo stesso Fabio Aversa, medaglia di bronzo mondiali 2000, pluricampione italiano, arbitro nazionale e Inverso Antonio, cintura nera 2° Dan Degree pluricampione italiano, arbitro nazionale più volte premiato nella specialità di potenza.
Oltre ai Maestri, v’erano anche gli atleti, di cui alcuni frequentanti l’Unisa, quali: Cosimo Baio, studente Unisa, iscritto alla facoltà di Giurisprudenza e cintura nera 2° Dan Degree, fattosi valere nei precedenti mondiali tenutesi l’estate scorsa in Sardegna, il sottoscritto Francesco Toto, iscritto alla Facoltà di Farmacia di Salerno, cintura nera 1° Dan Degree, Agostino Gallo, 1° Dan Degree di Taekwon-do e Kick Boxing, Rosa Filardo, 1° Dan Degree di Taekwon-do, Alessandro Frola, cintura blu di Taekwon-do, iscritto al 1° anno di Scienze Biologiche dell’Università degli Studi di Napoli, Elena Speranza cintura mezza nera di Taekwon-do, giunta 2° al precedente Campionato Europeo nella categoria delle cinture nere e 3° al Campionato del mondo tenutosi in Sardegna nel 2006, e iscritta al 2° anno di Giurisprudenza all’Università degli studi di Napoli.
L’arte nata per addestrare in soli tre mesi, persone che non avevano mai usato un’arte marziale, al fine di renderli capaci di partire per la guerra è poi diventato uno sport.
I Maestri si sono allenati duramente durante tutta la mattinata, utilizzando tecniche di difesa attraverso braccia e gambe.
Alla fine della mattinata, il livello di difesa di ognuno dei partecipanti era aumentato notevolmente senza trascurare, però, il livello d’attacco.
Una giornata indimenticabile, fatta da persone comuni che hanno la stessa passione, quella dell’allenamento nelle varie Arti Marziali, rendendo così una domenica costruttiva e indimenticabile.
Insomma, l’Unisa è l’Università che si avvicina al Mondo Orientale grazie a queste Arti magnifiche, arricchendo così l’Animo di ogni singolo studente.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy