• Google+
  • Commenta
23 dicembre 2006

Torino: Comunicare con lo sguardo

Il Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino svolge dal 2001 ricerche per migliorare le condizioni delle persone con grav

Il Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino svolge dal 2001 ricerche per migliorare le condizioni delle persone con gravi disabilità motorie e le nuove tecnologie possono dare un aiuto concreto in questo settore anche attraverso interfacce attenzionali e computer sensibili al contesto Prototipi che per ora non sono ancora sul mercato ma che presto comunque saranno commercializzati. Alla conferenza che si è tenuta a settembre nell’ateneo, che fa parte del progetto COGAIN – Communication by Gaze Interaction, una Rete finanziata dalla Comunità Europea nell’ambito del VI Programma Quadro – Information Society Technologies, che ha come obiettivo proprio il miglioramento della comunicazione e dell’accesso al computer per utenti con gravi disabilità motorie attraverso tecnologie di controllo oculare, e che riunisce 22 istituzioni, fra aziende, università, ospedali e centri di ricerca, in 11 paesi, Angela Jansen, attrice e autrice teatrale, affetta da una grave forma di disabilità motoria, presenterà uno spettacolo costruito interamente grazie all’ausilio delle tecnologie di controllo oculare, dal titolo “Vivere grazie allo sguardo”. I visitatori hanno potuto provare i migliori prodotti già in commercio di controllo oculare altre a prototipi provenienti dalle Università e centri di ricerca sparsi nel mondo. Alla conferenza sarà presente anche un gioco che potrà essere utilizzato dai visitatori interamente controllato dallo sguardo.

Google+
© Riproduzione Riservata