• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2007

Corso su Etica Professionale

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Collegio Universitario della Fondazione San Carlo di Modena si posti l’obiettivo di riUniversità degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Collegio Universitario della Fondazione San Carlo di Modena si posti l’obiettivo di riscoprire e rivalutare i fondamenti etici delle professioni, ovvero di quelle che un tempo erano considerate “arti liberali”. E proprio nel momento in cui a livello nazionale si sta sviluppando un acceso dibattito sul ruolo e sulla ridefinizione degli “Ordini professionali”, in sede modenese, dalla facoltà di Giurisprudenza e dalla facoltà di Medicina e Chirurgia arriva l’invito a riconsiderare e aggiornare la partecipazione individuale nell’esercizio di quelle attività intellettuali collegate al campo forense, economico e medico, proponendo per l’anno accademico 2006-2007 un ciclo di seminari di . Il corso, che ha preso avvio alla fine di novembre e che si articola complessivamente in 7 appuntamenti che si concluderanno a gennaio 2007, avrà volutamente un approccio interdisciplinare, allo scopo di favorire una prospettiva ampia sul differente peso esercitato dalle problematiche etiche nello svolgimento delle più diffuse professioni e superare la riduzione della questione morale a mero problema “lecito-illecito”. Un sesto incontro è in programma mercoledì 17 gennaio 2007 alle ore 17.15 con un contributo portato dal prof. Paolo Benciolini, dell’Università degli studi di Padova, su “Etica medica e della ricerca”, che si muoverà attorno ai principi fondanti la professione del medico, la sua deontologia e le conseguenze per una ricerca etica. L’incontro si terrà presso la sede del Collegio San Carlo (via San Carlo 5) a Modena. “Si tratta – avverte il prof. Elio Tavilla, docente all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – di un progetto ambizioso che ha lo scopo di offrire un approccio interdisciplinare a questa delicata materia. L’obiettivo del corso è di inquadrare la deontologia professionale all’interno di una più ampia comprensione etica della vita: la professione è infatti una attività umana che risponde non solo alla competenza tecnica, ma alla dignità delle persone coinvolte nell’attività professionale ed alla legalità che tutela il bene dei singoli e della collettività. La preparazione scientifico-tecnologica necessita di un senso di responsabilità e di una affidabilità che può provenire soltanto da una persona in grado di ponderare il proprio comportamento”. L’ultimo seminario sarà tenuto da Salvatore Natoli (24 gennaio 2007). Per informazioni e per il programma completo dei seminari si può consultare il sito: www.fondazionesancarlo.it.

Google+
© Riproduzione Riservata