• Google+
  • Commenta
18 gennaio 2007

Effetto Shakespeare

Perché alcuni pezzi letterari ci prendono più di altri? Come mai le poesie di alcuni autori si legano di più al nostro animo rispPerché alcuni pezzi letterari ci prendono più di altri? Come mai le poesie di alcuni autori si legano di più al nostro animo rispetto ad altre? Per quale ragione certi scrittori, poeti e autori di ogni genere e grado, catturano inesorabilmente la nostra ragione per trasportarla nel loro mondo?
Uno studio scientifico su questo è stato portato a termine dall’Università di Liverpool, in Gran Bretagna, in stretta collaborazione con il professor Philip Davis, linguista della School of English di Liverpool, ed il professor Neil Roberts, esperto radiologo del centro di ricerche radiologiche dell’università.
Prendendo in esame estratti di opere del celebre William Shakespeare, venti persone si sono impegnate nella lettura sottoponendosi ad un elettroencefalogramma. In pratica, sono stati posizionati alcuni elettrodi, utili per monitorare l’attività cerebrale, che hanno rilevato differenti onde encefaliche, positive e negative. Quando il cervello recepiva una frase alla quale non veniva assegnato un significato, l’elettrodo riscontrava un’onda negativa, denominata N400. Al contrario, se si leggeva una frase impropria dal punto di vista grammaticale, la cosiddetta “licenza poetica”, il cervello aumentava la propria attività e, per questo, l’attenzione al testo da leggere.
Parole posizionate nella frase diversamente dal loro utilizzo normale, fini tecniche di retorica che stimolano la mente; queste producono, in base all’esame eseguito, onde diverse, chiamate “P600”, facendo di conseguenza intuire ai ricercatori che, in questi casi, il cervello umano comprende il pensiero dell’autore e riformula, automaticamente, la frase con la parola al posto giusto.
Insomma, adesso anche le emozioni devono fare i conti con la razionalità!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy