• Google+
  • Commenta
31 gennaio 2007

Ferrara: il Prof. Cuneo Presidente della Società Italiana di Ematologia Sperimentale

Un nuovo riconoscimento per l’Università di Ferrara arriva dalla recente nomina del Professor Antonio Cuneo, Direttore della Sezione di E

Un nuovo riconoscimento per l’Università di Ferrara arriva dalla recente nomina del Professor Antonio Cuneo, Direttore della Sezione di Ematologia e Fisiopatologia dell’Emostasi dell’Azienda Ospedaliera Universitaria S. Anna, a Presidente della Società Italiana di Ematologia Sperimentale (SIES).
“La mia nomina a Presidente della SIES – ha commentato il Prof. Cuneo – è una grande soddisfazione e rappresenta un importante riconoscimento per la Scuola ematologica ferrarese”.
Punto di riferimento per l’Ematologia Italiana, la SIES si occupa di promuovere la ricerca sulle malattie del sangue e della coagulazione e fornisce al paziente le migliori tecniche diagnostiche messe a punto nei laboratori di ricerca.
Fondata nel 1987 su iniziativa di un gruppo di eminenti studiosi, la Società Italiana di Ematologia si è sempre distinta per numerose iniziative volte a facilitare gli scambi culturali tra medici, biologi e biotecnologi direttamente impegnati nell’attività di laboratorio.
“La ricerca sperimentale è un fantastico motore di idee, cultura ed entusiasmo”, ha spiegato il Professor Antonio Cuneo. “E’ un momento formativo essenziale per il medico e per il biologo, che ha un’immediata ricaduta sulla qualità dell’assistenza ai pazienti e sulla capacità di trasmettere conoscenza agli studenti. Infatti – ha sottolineato il Professor Cuneo – la partecipazione attiva a programmi di ricerca sperimentale contribuisce in maniera determinante a formare medici e docenti preparati, in grado di reggere il confronto internazionale”.
“L’opportunità di coordinare per due anni le attività della SIES ha alcune ricadute immediate” ha puntualizzato il Professor Cuneo. “Innanzitutto la possibilità di partecipare alle migliori sperimentazioni cliniche dei farmaci nuovi più promettenti; la conoscenza diretta da parte dell’organizzazione delle strutture di ricerca più avanzate; la comprensione dei modelli che consentono a questi centri di mettere a disposizione le loro strutture per l’insegnamento della medicina e delle biotecnologie; e l’accelerazione del processo, già in atto nella nostra Azienda Ospedaliero-Universitaria, che porterà alla creazione di una funzione di Ematologia Sperimentale che permetta di ottimizzare risorse, spazi e strumentazioni già esistenti identificando momenti quotidiani di attività da parte di tutti gli operatori sanitari dedicata a studi innovativi”. “La qualificazione dell’attività dell’Ematologia ferrarese – ha continuato Cuneo – è oggi possibile grazie a un contesto molto favorevole creato dalla sempre crescente integrazione tra Università, Ospedale e Azienda Sanitaria Locale, dal riconoscimento da parte delle Istituzioni del valore della medicina sperimentale, dal coinvolgimento delle stesse istituzioni e delle Onlus che supportano la ricerca ematologica e dalla costituzione di centri di ricerca d’Ateneo”.

Attività della Società Italiana di Ematologia Sperimentale

– “Discutiamone insieme”
“Discutiamone insieme” sono una serie di incontri, che si tengono tre volte l’anno, dedicati alla presentazione ed alla discussione di un tema specifico, ai quali partecipano giovani provenienti dai migliori centri italiani. Ai seminari intervengono spesso esperti provenienti dall’estero, che mettono a disposizione la propria esperienza per la migliore programmazione della ricerca e, se necessario, i propri laboratori per accelerarne la finalizzazione.
Oggetto dei prossimi tre incontri, che si terranno ad aprile, giugno e settembre 2007 a Firenze, saranno le “cellule staminali neopastiche”, “le alterazioni piastriniche nelle malattie emorragiche” e “le lesioni genetiche nella leucemia acuta”.

– Congresso Nazionale della SIES
Ogni due anni, il consiglio direttivo della Società Italiana di Ematologia Sperimentale organizza un congresso nazionale, diventato ormai un evento di grande portata, frequentato da tutti gli ematologi e da molti esperti di discipline biologiche.

– Concorso per assegni di ricerca nel campo dell’Ematologia
Da questo anno la SIES ha potuto bandire un concorso per tre assegni di ricerca che andranno a supportare il lavoro dei giovani ricercatori impegnati nel campo delle lesioni genetiche che causano le leucemie, nel settore della biologia delle cellule staminali e dei modelli sperimentali che consentono di comprendere i meccanismi attraverso i quali si origina la malattia. “Per il primo anno – ha spiegato il Prof. Cuneo – in accordo con il Presidente uscente, il Prof. Fabrizio Pane, il Vice Presidente Prof. Mario Luppi e il Consiglio direttivo della SIES abbiamo bandito questo concorso per l’assegnazione di tre assegni di ricerca. Questa iniziativa rappresenta un primo passo. E’ mia ferma intenzione riproporla per il prossimo congresso nazionale, rinforzandola organizzando a Ferrara per il 2008 un evento di respiro internazionale avente come soggetto l’Ematologia traslazionale, ovvero l’attività di ricerca volta ad accelerare il trasferimento dalla scoperta di laboratorio a impiego clinico”.

– Laboratori di eccellenza
La Società è inoltre attiva nel creare una rete nazionale di laboratori di eccellenza che mette a disposizione dei pazienti di tutta Italia le tecniche più avanzate, strumento oggi essenziale per una diagnosi corretta e per la programmazione di terapie personalizzate. “A tal proposito – ha sottolineato il Prof. Cuneo – è già attivo un programma di diagnostica avanzata nel campo delle lesioni genetiche che causano le leucemie che coinvolge i laboratori di Ferrara, Roma, Napoli, Torino, Bologna e Perugia”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy