• Google+
  • Commenta
4 gennaio 2007

Il Cern boccia l’aumento del ticket

In italia si spende annualmente una cifra molto vicina a cento miliardi di euro per la sanità, una quantità di denaro enorme che viene coperta solo inIn italia si spende annualmente una cifra molto vicina a cento miliardi di euro per la sanità, una quantità di denaro enorme che viene coperta solo in piccola parte (circa 1,2 miliardi di euro) dal contributo diretto dei cittadini attraverso il pagamento del ticket, mentre il restante è pagato attraverso le tasse da tutti noi.
Da un recente studio condotto dal Centro di ricerca in Economia e Management in Sanità (il Crems dell’Università Carlo Cattaneo) è emerso che almeno un terzo dei proventi del ticket serve a tenere in piedi la struttura che si occupa di riscuotere lo stesso dai cittadini che usufruiscono delle strutture sanitarie pubbliche.Alla luce del recente aumento del contributo sanitario che porterà circa 850 milioni di euro nelle casse dello Stato al quale però non è corrisposto un parallelo taglio delle spese,la ricerca del Cern ha chiarito ulteriormente come questo provvedimento, così attuato, sia destinato a rendere effettivamente meno di quanto previsto a cui è doveroso aggiungere la possibilità di non promuovere la consapevolezza dei cittadini sulle prestazioni offerte loro ma di creare unicamente il malcontento derivante da una nuova tassa.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy