• Google+
  • Commenta
8 gennaio 2007

L’Aquila: laurea triennale in ingegneria agroindustriale

Con una recente nota il MIUR (Ministero dell’Università della Ricerca), accogliendo anche il parere favorevole del CNVSU (Comitato nazionale peCon una recente nota il MIUR (Ministero dell’Università della Ricerca), accogliendo anche il parere favorevole del CNVSU (Comitato nazionale per la Valutazione del Sistema universitario) ha riconosciuto all’Università degli Studi dell’Aquila il diritto di aprire a Celano il nuovo Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Agroindustriale. Il Corso già avviato nel corso di quest’anno accademico 2006-2007, ha riscosso un buon successo in termini di iscrizioni ed è destinato a crescere nei numeri e in qualità di insegnamento. Il riconoscimento da parte del MIUR premia anche gli sforzi compiuti dalle forze economiche e imprenditoriali del territorio marsicano che hanno creduto nel progetto dell’Università degli Studi dell’Aquila sostenendone a vari livelli gli sforzi organizzativi per impiantare questa nuova realtà didattica e scientifica nella città di Celano. Il Corso di laurea triennale in Ingegneria agroindustriale è unico in Italia e avrà il compito di formare figure professionali di alto livello tecnico da inserire in un settore che attualmente gode anche dell’attenzione dell’Unione europea in termini di investimento e dunque di crescita generale che si tradurranno in ottime possibilità occupazionali per i nostri giovani. “L’Ateneo dell’Aquila” -afferma il Rettore Prof. Ferdinando di Orio- è costantemente impegnato nell’elaborare la propria offerta formativa con l’obiettivo prioritario di garantire le giuste opportunità di sbocchi professionali ai propri laureati”. Per il Rettore Prof. Ferdinando di Orio “il riconoscimento da parte del MIUR evidenzia l’importanza della scelta operata dal nostro Ateneo”. “Si tratta di una scommessa vinta -aggiunge il Rettore – “nell’ottica della diversificazione dell’offerta formativa in un’area di grande interesse da un punto di vista industriale ed agricolo”.

Google+
© Riproduzione Riservata