• Google+
  • Commenta
17 gennaio 2007

L’Università “L’Orientale” è in lutto : è morto Jean-Pierre Vernant

L’Università L’Orientale da il suo ultimo saluto al professor Jean-Pierre Vernant, morto domenica 14 in tarda età e dopo lunga malat

L’Università L’Orientale da il suo ultimo saluto al professor Jean-Pierre Vernant, morto domenica 14 in tarda età e dopo lunga malattia.
Vernant era nato nel l914 a Provins e conseguita l’agrégation presso la Sorbona aveva partecipato alla Seconda Guerra Mondiale, al rientro cominciò a insegnare filosofia al liceo di Toulouse ed entrò nella Resistenza.
Ebbe un ruolo di primo piano nel movimento di liberazione, sotto lo pseudonimo di “colonnello Berthier” e l’incontro con Louis Gernet – grecista, esponente della Ecole Sociologique di Durkheim – avvenne proprio nel movimento di liberazione.
Ricercatore al CNRS dal l948 al l957, continuò il suo impegno politico prima contro la guerra d’Indocina, poi contro la guerra d’Algeria e nel l964 fondò e diresse fino al l985 il Centro di Ricerche Comparative sulle Società Antiche (Centre Louis Gernet).

Negli stessi anni in cui nasceva il Centre, iniziava il suo sodalizio con l’Istituto universitario L’Orientale dove Vernant trovava nell’incontro tra le diverse culture quell’ampio confronto che aveva sempre cercato e costruito.

Dalla collaborazione nacque nel dicembre del 1977 il “Convegno internazionale sulla ideologia funeraria nel mondo antico” e l’Ateneo partenopeo, che lo ha avuto a lungo come maestro, nel 1999 gli ha conferito la laurea honoris causa in Lettere e Filosofia.
Da oggi il mondo accademico perde, quindi, una delle sue figure più eminenti che ha contribuito ad una rivalutazione della civiltà greca del mito, mettendo al centro la condizione dell’uomo greco e affermando il bisogno di ritornare alle origini della cultura europea senza concepirla come qualcosa di astratto e perfetto lontano dalla nostra storia, ma come parte integrante di ciò che siamo.

Google+
© Riproduzione Riservata