• Google+
  • Commenta
23 gennaio 2007

Trento: La tutela del contraente debole nei rapporti d’impresa

L’equilibrio tra le parti? Nel mondo degli affari e del commercio anche un semplice contratto tra professionisti può nascondere molte insidie
L’equilibrio tra le parti? Nel mondo degli affari e del commercio anche un semplice contratto tra professionisti può nascondere molte insidie, soprattutto per quello che viene definito “il contraente debole”. Questa definizione si applica generalmente a soggetti – tradizionalmente consumatori, ma anche piccoli imprenditori o, nel caso di negozi, affiliati o gestori in franchising – che stipulano contratti partendo da condizioni di inferiorità con aziende più grandi, maggiormente organizzate, più forti dal punto di vista economico.
Da sempre l’attenzione del legislatore e dell’opinione pubblica in Italia e in Europa si è soffermata sulla condizione di inferiorità intrinseca dei consumatori, ma solo di recente è stata presa in considerazione una visione più ampia, che tenga conto anche della categoria dei piccoli imprenditori o negozianti, spesso vessati da clausole contrattuali per loro poco convenienti. In particolare, si pensi ai casi di abuso di dipendenza economica, all’affiliazione commerciale, ai contratti di subfornitura, ai sistemi di pagamento differito e a molte altre situazioni che, oltre a causare disagi alle piccole aziende, acuiscono anche i problemi di concorrenza con le imprese di altri Paesi, dove vigono leggi differenti in materia.
Su come raggiungere una giustizia contrattuale sostanziale in grado di restituire efficienza al sistema degli scambi si concentrerà il convegno “La tutela del contraente debole nei rapporti d’impresa“ promosso dal Dipartimento di Scienze giuridiche e dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento. Il convegno si terrà giovedì prossimo, 25 gennaio, a partire dalle ore 9,00 presso la Facoltà di Giurisprudenza e sarà rivolto principalmente a imprenditori e operatori della pubblica amministrazione, nonché a magistrati e avvocati.
In occasione del convegno saranno presentati i primi risultati di una ricerca finanziata dal MIUR (responsabile scientifico prof. Gian Antonio Benacchio) e condotta dalla dott.ssa Chiara Medici, del Dipartimento di scienze giuridiche dell’Università di Trento, che prende in esame nell’ordinamento nazionale e comunitario le prassi commerciali e contrattuali, le decisioni giurisprudenziali e le regole, più o meno esplicitate, introdotte per correggere o porre rimedio all’asimmetria contrattuale tra imprenditori.
Al convegno parteciperanno alcuni esponenti del mondo accademico e professionale, sia locale che nazionale, che tra i primi in Italia hanno indagato il fenomeno della contrattazione tra imprese legate da un rapporto di integrazione gestionale e organizzativa.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy