• Google+
  • Commenta
10 gennaio 2007

Unimore: Master universitario Gestione Emergenze

L’Università degli studi di Modena e Reggio

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia formerà personale qualificato da mettere disposizione per gli interventi di aiuto alle popolazioni colpite da catastrofi o conflitti armati. Con un approccio multidisciplinare l’Ateneo emiliano promuove una seconda edizione del Master in Gestione dell’emergenza nazionale ed internazionale. Ammessi un massimo di 60 studdenti. Le domande vanno presentate entro venerdì 26 gennaio 2007.

Le emergenze legate a conflitti bellici e a disastri naturali che con estrema frequenza balzano all’interesse dei mezzi di comunicazione, ci restituiscono una realtà in cui risulta sempre più necessario l’apporto professionale di esperti capaci di gestire con competenza, capacità organizzativa e conoscenze multidisciplinari, le fasi più acute legate alle drammatiche conseguenze di questi avvenimenti, carichi di pesanti bilanci umani, sociali ed economici.

Con l’obiettivo di formare specialisti da impiegare in queste situazioni e nelle missioni che richiedono la presenza di cooperanti internazionali professionalmente preparati, l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, con il Patrocinio delle Amministrazioni provinciali delle due città, propone su iniziativa della facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali una seconda edizione del Master di I livello in Gestione dell’emergenza nazionale ed internazionale.

Aperto laureati di tutte le discipline, il corso, che avrà durata biennale ed accoglierà un massimo di 60 iscritti, intende formare figure in grado di intervenire in qualsiasi parte del mondo a sostegno delle popolazioni colpite da catastrofi naturali o emergenze, anche di tipo sanitario o conseguenti a conflitti bellici, riconoscendo a quanti completeranno il corso 120 Crediti Formativi Universitari (CFU).

Gli insegnamenti del primo anno saranno comuni a tutti gli studenti ed affronteranno approfondimenti sul Diritto, sull’Economia e sulla Sociologia, prevedendo anche la partecipazione a laboratori linguistici e l’acquisizione di competenze in materia di Medicina Generale. Il secondo anno, assieme ad un percorso formativo comune, gli studenti potranno scegliere fra 3 indirizzi:

– sanitario per operare in ambito di intervento medico di emergenza.
– scientifico-tecnologico per acquisire abilità operative nell’allestimento e nella manutenzione delle strutture ed attrezzature necessarie nella situazione di emergenza
– socio-culturale e della comunicazione per agire efficacemente come mediatore culturale e linguistico fra operatori locali ed internazionali che gestiscono interventi di cooperazione.

“Nelle società occidentali – dichiara il prof. Carlo Jacoboni, Direttore del Master – si sta sviluppando una forte tendenza alla collaborazione nella gestione delle grandi emergenze. Strutture statali, organizzazioni non governative e associazioni di volontariato sempre più frequentemente interagiscono, nella migliore accezione del concetto di globalizzazione, quando serva far fronte a situazioni drammatiche generate da catastrofi naturali o conflitti armati. In tali situazioni è spesso sentita, tuttavia, la mancanza di specifiche professionalità con competenze diversificate in campo sanitario, fisico-chimico, biologico, geologico, antropologico e di controllo ambientale”.

Complessivamente l’impegno di studio richiesto ai frequentanti sarà di 3000 ore, 1000 delle quali dedicate a lezioni frontali e laboratori, mentre le restanti suddivise fra studio individuale, attività di stage e per la preparazione e discussione della prova finale.

La quota di iscrizione al corso ammonta a 4000 euro complessivi per i due anni di durata del Master e pagabili in rate da 1000 euro ciascuna. Gli interessati dovranno fare domanda, scaricabile dal sito www.unimore.it, cliccando successivamente sulla finestra “Master”. La richiesta può essere presentata personalmente alla Segreteria Master (Via Università, 4) a Modena, o inviata via fax al numero 059/2056422 o spedita tramite posta o altro mezzo, entro le ore 13.30 di venerdì 26 gennaio 2007. In caso di spedizioni postali non farà fede la data del timbro postale.

Per informazioni ci si può rivolgere alla Segreteria Master (tel. 059/2056678; e-mail: vecchi.antonella@unimore.it) negli orari di apertura al pubblico: lunedì 15,00 -17,00; martedì 11,00 – 13,30; mercoledì 15,00 – 17,00 e venerdì 11,00 . 13,30. Mentre per le informazioni di carattere scientifico e didattico valgono anche i riferimenti: e-mail: masteremergenze@unimore.it; tel: 059/2055277 – 78.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy