• Google+
  • Commenta
10 gennaio 2007

Università on-line: giro d’affari a 9 zeri

Sul suolo italiano quelle riconosciute sono 11. Anche se parlare di “suolo” non è propriamente corretto, in quanto le Università telematSul suolo italiano quelle riconosciute sono 11. Anche se parlare di “suolo” non è propriamente corretto, in quanto le Università telematiche non hanno, evidentemente, bisogno di quell’ingombrante problema rappresentato da una sede fisica. Non necessitano di aule, banchi, sedie, proiettori, lavagne, aule computer, laboratori e quant’altro. Allo stesso modo possono fare a meno di tutta quella serie di impiegati e dipendenti necessari agli Atenei tradizionali per andare avanti. Non devono in pratica sobbarcarsi le ingenti spese di manutenzione che interessano la sede universitaria e i suoi spazi, occupati ogni giorno da un’orda di scalmanati studenti. Risparmiano sul personale, dalle ditte di pulizie, ai docenti, passando per le varie segreterie e divisioni delle stesse. Le lezioni sono in download, il materiale necessario per il sostenimento dell’esame di turno anche. Per tutto il resto ci sono i forum e le chat appositamente predisposte per l’allievo diligentemente seduto alla scrivania di casa e connesso ad internet. Il fenomeno degli atenei telematici è un vero “affare” milionario per quelle piccole realtà universitarie ormai così diffuse nella nostra penisola, soprattutto se si considera il pagamento di una retta pari, se non superiore, a quella degli Atenei “normali”, contrapposta ad una spesa annua pari quasi a zero. I docenti sono pescati qua è là dal mondo sottopagato e frustrante delle Università pubbliche, facendo leva su un’offerta che fa gola a coloro che vogliono arrotondare uno stipendio sempre più magro con un’entità di lavoro davvero minima. Anche per lo studente ci sono delle note positive, soprattutto a livello economico: niente affitto, nessuna spesa di trasporto, azzerate anche tutte le altre spese di mantenimento a cui devono far fronte “fuori sede” e pendolari. Tutto ciò che serve è un collegamento ad Internet. E che importa se la preparazione non è delle migliori; non possiamo in fondo pretendere chissà che da docenti part-time e esami virtuali! Consoliamoci pensando all’apporto dato alla lotta contro disboscamento: con tutta la carta sprecata al giorno d’oggi dalle scartoffie burocratiche e dalle fotocopie!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy