• Google+
  • Commenta
15 Febbraio 2007

A Siena una conferenza sulla felicità

Cos’è la felicità? Coincide forse con maggiori introiti, un elevato standard di vita e la presenza di ogni tipo confort o c’è delCos’è la felicità? Coincide forse con maggiori introiti, un elevato standard di vita e la presenza di ogni tipo confort o c’è dell’altro?
Questo e altri i temi che verranno affrontati durante il convegno “Policies and happiness” che si svolgerà alla Certosa di Pontignano, in provincia di Siena, nei giorni 14-17 Giugno 2007.
Recenti discussioni interdisciplinari hanno dimostrato che, nel lungo periodo, la soddisfazione di vita delle persone dipenda sempre meno dai maggiori introiti finanziari ed in misura sempre maggiore dalle relazioni sociali.
Quest’evidenza contraddistingue un cambiamento nel paradigma che tradizionalmente imputava agli introiti un’importanza primaria nel determinare il benessere.
Ora, alla luce di queste nuove evidenze, cosa possono fare i governi per agevolare e migliorare la qualità di vita delle persone? Quali politiche sono richieste? Come le politiche preposte alla salvaguardia del benessere differiscono da quelle basate sulla redistribuzione, correzione delle inefficienze del mercato e la crescita del Prodotto Interno Lordo? In sintesi, la felicità è il risultato di una buona politica o segue delle sue logiche che esulano da tutto questo?
Una risposta a tutte queste risposte non può che essere interdisciplinare e quindi coinvolgere economisti, sociologi, psicologi, esperti di politica ed urbanistica, antropologi e neuroscienziati.
Uno dei maggiori scopi di questa conferenza è quello di promuovere la collaborazione attiva tra gli allievi dei differenti insegnamenti sopra citati con il proposito di promuovere le riforme sociali, politiche e culturali adatte a produrre un maggior benessere.
Maggiori informazioni alla pagina www.unisi.it/eventi.

Google+
© Riproduzione Riservata