• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2007

Formazione primaria isola felice

Il mondo del lavoro, oggi intasato e sempre più precario, risulta agli occhi di molti studenti universitari una chimera sempre più i

Il mondo del lavoro, oggi intasato e sempre più precario, risulta agli occhi di molti studenti universitari una chimera sempre più irraggiungibile.
Infatti un laureato in Giurisprudenza, in Economia o in Psicologia sa bene che per perseguire il fine del proprio percorso di studi, ovvero la libera professione, deve fare anni ed anni di gavetta e precariato nella speranza di…riuscirci.
Isola felice in questo mare tempestoso sembra essere Scienze della Formazione Primaria, l’unico corso di laurea abilitante; ciò significa che ogni laureato è abilitato a svolgere la professione di insegnante.
Tale prospettiva è oggi una rarità. Stipendio fisso, contratto a tempo indeterminato e inserimento immediato nel mondo del lavoro allettano molti laureati che decidono oggi di proseguire gli studi laureandosi in Scienze della Formazione Primaria.
Il corso di laurea è attivo solo presso alcuni atenei italiani ed è a numero programmato.
Le statistiche mostrano come oltre il 90% dei laureati lavora come insegnante già nell’anno successivo; dopo 3 anni oltre il 98% ha un contratto a tempo indeterminato.
E’ dura farsi spazio nel modo del lavoro ma, si dice ancora per poco, Formazione Primaria è un’isola felice.

Google+
© Riproduzione Riservata