• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2007

Gran Bretagna: una laurea in “pompe funebri”

Proprio così, entro breve tempo potremmo tranquillamente parlare di “numero chiuso” o di “appelli straordinari” per conseguire un titolo ch

Proprio così, entro breve tempo potremmo tranquillamente parlare di “numero chiuso” o di “appelli straordinari” per conseguire un titolo che ancora oggi, a dire il vero, può sembrare quanto meno un po’ singolare.
Ci pensate?
Un corso di laurea biennale per trovare un posto di prim’ordine all’interno dell’imponente “industria del caro estinto”.
Ciò che stupisce è che questa notizia non ci giunge da un ateneo “posticcio”, con sede in una qualche isoletta sperduta del pacifico; parliamo infatti della prestigiosa University of Bath, cittadina situata nel Regno Unito, nella regione inglese del Sud Ovest, nella contea di Somerset, già famosa per il centro termale, risalente addirittura a prima dell’occupazione romana.
L’insegnamento di cui sopra, finanziato dalla National Association of Funeral Directors, il sindacato dei direttori di pompe funebri inglese, è stato affidato al CDAS (The Centre for Death and Society), una struttura di ricerca attiva già dal Settembre del 2005 ed unico esempio in tutto il Regno Unito ad effettuare studi e ricerche sui molteplici aspetti della morte legati alla nostra società.
Il programma di studio comprende tutti i particolari di un mestiere spesso mal visto dalla collettività; ma che, a ben pensare, difficilmente sarà mai suscettibile di “crisi” o di “recessione”.
Purtroppo, cari amici, è davvero difficile smettere di …morire!!!
Ecco allora che a Bath già si è cominciato ad insegnare ai ragazzi come predisporre un funerale, come gestire al meglio i rapporti con i parenti del defunto, come organizzare le cerimonie in onore dell’estinto, senza tralasciare l’approfondimento di materie più pratiche, quali la scelta della bara o della sepoltura.
Insomma, tutto quello che fino ad oggi era lasciato all’esperienza o alla sensibilità dell’impresario delle pompe funebri, nel prossimo futuro verrà considerato una “competenza” a tutti gli effetti, che chiunque potrà acquisire con lo studio e l’impegno, per accedere ad un mercato che dicono essere –ahimè- in continua espansione.
Può essere interessante visitare il sito web del CDAS, all’interno del quale si trovano descritti minuziosamente (ma in lingua inglese) gli obiettivi del corso di laurea in questione.
L’indirizzo per raggiungerlo è il seguente http://www.bath.ac.uk/cdas/

Google+
© Riproduzione Riservata