• Google+
  • Commenta
10 febbraio 2007

La Sapienza, “un martedì d’autore” con Rosario Di Bella

Isolarsi dagli altri e pensare. Andare lontano, alla ricerca di un rapporto con se stessi che riesca a trovare quell’intimità spesso rincor

Isolarsi dagli altri e pensare. Andare lontano, alla ricerca di un rapporto con se stessi che riesca a trovare quell’intimità spesso rincorsa affannosamente. E scrivere di paure, di emozioni e stati d’animo turbati o rallegrati dalle circostanze della vita. Una condizione che accomuna tanti grandi scrittori e cantautori di ogni paese e che da sempre ha accompagnato l’esperienza artistica di uno dei più profondi artisti del panorama musicale italiano, Rosario Di Bella.
Il cantautore catanese, classe 1960, sarà il prossimo ospite della rassegna “Martedì d’autore” organizzata dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza di Roma. L’incontro previsto per il 13 febbraio, si terrà nel centro congressi della facoltà, in via Salaria,113. L’evento e’ organizzato in collaborazione con Scriptorium – Scrittori di Canzoni.
Sono passati vent’ anni dall’ esordio Rosario Di Bella, quando la vittoria del Festival di Castrocaro, con il brano “Sono interessante”, lo lanciò al grande pubblico. Da allora, un lungo periodo in giro per il mondo a suonare con gruppi e formazioni di diversa estrazione, dove ha l’occasione di respirare musiche di diversa estrazione. Fino ad ora ha pubblicato quattro album. Il titolo del primo, “Pittore di me stesso”, uscito nell’ ‘89, e dell’ultimo “I miei amici”, del 2000, ritraggono le fasi dell’esperienza artistica di Rosario Di Bella, quella della fama appena raggiunta e della solitudine iniziale, fino alla riconquista del gruppo, in età più matura. Nel’incontro con il cantautore catanese gli studenti avranno l’occasione per parlare di musica, di testi, di poesia. Scrivere canzoni è infatti un’esperienza intensa, che accosta il talento del narratore a quello del poeta, un connubio che diventa l’anima di ogni brano. All’appuntamento interverranno Alberto Salini, AR managing director della Universo e Jonathan Giustini, Ufficio Stampa Carta da Musica. Il moderatore della tavola rotonda sarà invece Giovanni Prattichizzo, coordinatore dell’Unità di ricerca Scriptorium.

Google+
© Riproduzione Riservata