• Google+
  • Commenta
28 febbraio 2007

L’Aquila: una giornata di studio dedicata a Mejerchol’d

E’ stato probabilmente il maggiore regista del Novecento, sicuramente quello che ha lasciato la traccia più profonda e tragica nella vicenda deE’ stato probabilmente il maggiore regista del Novecento, sicuramente quello che ha lasciato la traccia più profonda e tragica nella vicenda del teatro del secolo scorso: Vs. E. Mejerchol’d, il cui stile e le cui straordinarie anticipazioni sulle dinamiche della recitazione e della costruzione dello spettacolo sono tutt’oggi al centro di un vastissimo interesse in tutto il mondo.
Alla sua figura e alla sua opera l’Università degli Studi dell’Aquila dedica una giornata di studi, il prossimo 2 marzo, con la partecipazione di Fausto Malcovati, ordinario di Letteratura Russa all’Università Statale di Milano e massimo studioso di Mejerchol’d in Italia, e Claudio Paternò, fondatore del Centro Internazionale di Studi sulla Biomeccanica Teatrale di Perugia. Proprio alla biomeccanica, il complesso sistema di preparazione dell’attore sviluppato da Mejerchol’d e solo recentemente riscoperto in Russia, di cui Paternò è tra i pochissimi esperti in Italia, è dedicata la sessione della mattina, mentre nel pomeriggio il prof. Malcovati traccerà il profilo intellettuale e stilistico di Mejerchol’d.
La manifestazione, organizzata dalla Cattedra di Letteratura Russa, avrà inizio alle ore 9,30 presso la sala “V. Rivera” della Facoltà di Lettere e Filosofia, in via Camponeschi 2.

Google+
© Riproduzione Riservata