• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2007

Orientale: l’Università sbarca sull’isola di Procida

Nell’incantevole scenario della più piccola delle isole dell’arcipelago campano (Procida, ndr), all’interno del signorile palazzo rinascime

Nell’incantevole scenario della più piccola delle isole dell’arcipelago campano (Procida, ndr), all’interno del signorile palazzo rinascimentale dell’ex Conservatorio delle Orfane a Terra Murara, sta per “sbarcare” l’Università degli Studi di Napoli Orientale.
In seguito alla convezione siglata lo scorso mese di settembre tra il Comune di Procida e l’ex Collegio dei Cinesi, per la prima volta nella sua storia un Ateneo campano metterà piedi sull’isola di Arturo. Il protocollo d’intesa che è stato stilato, prevede l’utilizzo da parte dell’Ateneo, a titolo gratuito per sei anni, dell’ex Conservatorio situato nel centro storico dell’isola che sarà destinato ad ospitare manifestazioni scientifiche, convegni ed attività didattiche. L’Università Orientale, che ha contribuito anche economicamente a tutti i lavori di riqualificazione della struttura, punta a realizzare in questa sua nuova sede un centro di Alta formazione; testimonianza ne sono i primi due convegni che già si sono svolti sull’isola: la Summer school su “L’impresa culturale del Mediterraneo” e il convegno di economia MTISD’06 (“Metodi, Modelli e Tecnologie dell’Informazione a supporto delle Decisioni”), organizzato in collaborazione con le Università Federico II e del Sannio.

Google+
© Riproduzione Riservata