• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2007

Sapienza: Smart techonology, l’evoluzione intelligente di tecnologie intelligenti

Tra le iniziative sociali e culturali degli studenti, patrocinate dalla prima Università di Roma, spicca l’incontro dedicato alle Smat tecnol
Tra le iniziative sociali e culturali degli studenti, patrocinate dalla prima Università di Roma, spicca l’incontro dedicato alle Smat tecnologies, che si terrà venerdì 16 febbraio presso la sala conferenze del Cattid (Centro per le applicazioni televisive e delle tecniche di istruzione a distanza), al termine dell’incontro gli studenti appassionati di innovazione tecnologica, potranno visitare la struttura e verificare con mano gli strumenti utilizzati per la ricerca in questo ambito. Il settore delle telecomunicazione evolve a vista d’occhio, l’information tecnologies è in continua espansione e migliora molto velocemente. Quante volte utilizziamo i servizi di geolocalizzazione attraverso le PagineUtili o ViaMichelin, oppure sempre di più sentiamo parlare di Web Radio o Nfc (Near Field Communication), una tecnologia wireless che permette lo scambio di dati tra dispositivi elettronici entro una certa distanza, con la semplice pressione di un tasto possiamo metterci in comunicazione con un mondo più grande, sempre e dovunque. Tramite i cellulari abilitati Nfc si possono fare acquisti, accedere a informazioni e servizi, pagare il parcheggio o il biglietto dell’autobus, nei Paesi Bassi e negli Stati Uniti i tifosi di calcio lo utilizzano come tessere di abbonamento, e per comprare cibi e bevande nello Stadio, oltre ai gadget della squadra del cuore. L’incontro, a cui partecipano anche esperti nel settore delle telecomunicazioni, affronterà, tra l’altro, il tema dell’usabilità di queste tecnologie, se cioè l’interazione uomo-macchina è soddisfatta. Gli studenti di Scienze della Comunicazione della Sapienza, durante l’incontro, cercheranno di dimostrare attraverso prove tecniche l’effettivo funzionamento di queste tecnologie e le possibili finalità. L’ingresso è libero e diretto soprattutto a che crede veramente che l’innovazione possa cambiare in meglio la nostra vita.

Google+
© Riproduzione Riservata