• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2007

Tradotta per la prima volta in friulano la guida allo studente

L’Università di Udine ha realizzato la prima traduzione in lingua friulana della Guida ai corsi di laurea. Destinata agli studenti delle s

L’Università di Udine ha realizzato la prima traduzione in lingua friulana della Guida ai corsi di laurea. Destinata agli studenti delle scuole superiori, illustra nel dettaglio l’offerta formativa dell’anno accademico 2006-2007 delle dieci facoltà dell’ateneo. Il progetto è stato curato dal Centro interdipartimentale di ricerca sulla cultura e la lingua del Friuli (Cirf) e si è avvalso dei fondi previsti dalla legge 482/99 sulla tutela della minoranze linguistiche storiche. La Guida sarà presentata e distribuita in anteprima durante il Salone dello studente, venerdì 16 e sabato 17 febbraio al Campus dei Rizzi, in via delle Scienze 208. Il progetto ha riguardato anche la “mini guida”: un agile opuscolo che presenta sinteticamente offerta didattica, servizi e attività di ricerca dell’Università di Udine.

Le due guide, stampate in un migliaio di copie ciascuna, saranno reperibili presso il Centro orientamento e tutorato, l’Ufficio relazioni con il pubblico e le segreterie didattiche dell’ateneo delle sedi di Udine, Pordenone e Gorizia. Saranno inoltre distribuite agli sportelli di orientamento della Regione, agli Informagiovani e agli insegnati orientatori delle scuole superiori delle province di Udine, Pordenone e Gorizia. L’edizione in friulano ha gli stessi contenuti e la stessa grafica di quelle in italiano. Al progetto hanno collaborato il Centro comunicazione e stampa e il Centro orientamento e tutorato (Cort) dell’ateneo, la casa editrice Forum e gli studi grafici cdm/ekostudio.

«La forza e l’originalità espressiva di questa meravigliosa lingua – sottolinea il rettore, Furio Honsell – presenterà ogni disciplina sia fedelmente, ma anche sotto una luce nuova, che arricchirà la disciplina stessa e il friulano». Il motto che accompagna le guide è “facoltà d’innovazione”. «La traduzione in friulano – spiega la direttrice del Cirf, Piera Rizzolatti – intende richiamare l’attenzione sull’ampia gamma di usi che la lingua locale consente nella comunicazione: dagli argomenti informali a quelli più sofisticati della tecnologia e della ricerca scientifica».

Oltre alle guide in friulano, il Cirf presenterà al Salone dello studente altre novità: i nuovi materiali a stampa della campagna di comunicazione F=MC2; il nuovo depliant informativo del Cirf bilingue; matite promozionali della lingua realizzate in più colori con plastica riciclata di custodie cd, videocassette e bicchieri usa e getta; adesivi, che saranno distribuiti nei locali pubblici, con logo studiato per l’occasione e il motto “o feveli ancje par furlan” per invitare le persone a rivolgersi direttamente in friulano dove trovano questo adesivo.

Google+
© Riproduzione Riservata