• Google+
  • Commenta
21 febbraio 2007

Trento: Gianni Celati per il Seminario Internazionale sul Romanzo

Nuovo appuntamento domani per il ciclo di incontri nell’ambito del “Seminario Internazionale sul Romanzo”, promosso dal Dipartimento di Studi letter
Nuovo appuntamento domani per il ciclo di incontri nell’ambito del “Seminario Internazionale sul Romanzo”, promosso dal Dipartimento di Studi letterari, linguistici e filologici dell’Università di Trento. Il prossimo ospite sarà il noto scrittore e traduttore Gianni Celati, che domani, alle 15 presso la Biblioteca Comunale di Trento (via Roma 55) terrà un incontro su «Lo spirito della novella». L’incontro con Gianni Celati rientra nell’ambito degli appuntamenti del “Seminario Internazionale sul Romanzo”, che fino a maggio offriranno la possibilità di ascoltare direttamente alcuni tra gli scrittori contemporanei più autorevoli. I prossimi appuntamenti in calendario vedranno la partecipazione di Eraldo Affinati (8 marzo), Gianluca Gigliozzi (22 marzo), Ornela Vorpsi (5 aprile), Giacomo Sartori (19 aprile), Bozidar Stanisic (26 aprile), Andrea Inglese (10 maggio), Miguel Gallego Roca (17 maggio) e Ingo Schulze (31 maggio).

Gianni Celati, docente di letteratura angloamericana all’Università di Bologna, narratore, traduttore di opere letterarie di grandi autori, da Swift a Céline, da Stendhal a Conrad, da Melville a Jack London, autore di film, tra i fondatori della rivista «Il Semplice», ha esordito come narratore con «Comiche» (1970), presentato da Italo Calvino, pubblicando in seguito «Le avventure del Guizzardi» (1972, 1994), «Finzioni occidentali» (1975, 1986, 2001), «La banda dei sospiri» (1976, 1998), «Lunario del paradiso» (1978, 1996), «Narratori delle pianure» (1985), «Quattro novelle sulle apparenze» (1986), «Verso al foce» (1990), «Parlamenti Buffi» (1990), «L’Orlando innamorato raccontato in prosa» (1994), «Recita dell’attore Vecchiatto» (1996), «Avventure in Africa» (1998), «Cinema naturale» (2001), «Fata Morgana» (2005), «Vite di pascolanti» (2006).
Con «Narratori delle pianure» ha vinto nel 1985 il Premio Cinque Scole e il Premio Grinzane Cavour. Con «Avventure in Africa» nel 1988 ha ottenuto il Premio Comisso. Nel 1999 alla New York University gli è stato assegnato lo Zerilli-Marimò Prize for Italian Fiction. Nel 2000 la Toronto University Press ha pubblicato un libro di Rebecca West sul suo lavoro trentennale di narratore, traduttore e saggista.

Google+
© Riproduzione Riservata