• Google+
  • Commenta
11 febbraio 2007

Università di Perugia, la Cina è vicina

L’ateneo umbro accoglie una delegazione della Yanshan University.
L’Università di Perugia, come sempre molto attiva sul fronte dei rapporti inL’ateneo umbro accoglie una delegazione della Yanshan University.
L’Università di Perugia, come sempre molto attiva sul fronte dei rapporti interuniversitari internazionali, ha stipulato un accordo di cooperazione e scambio culturale con la prestigiosa Yanshan University di Qinghuangdao (Cina Settentrionale), una delle maggiori realtà accademiche della Repubblica Popolare Cinese.
Il 3 febbraio, infatti, la delegazione dell’ateneo orientale, capeggiata del Rettore Hongmin Liu, accompagnato dal suo assistente Decai Han, dal Direttore dell’Ufficio per la cooperazione internazionale, Zequan Liu, e dal docente di Francese, Fengxiang Liu è stata accolta da alcuni rappresentanti della “controparte” perugina: Elda Gaino, delegata del Rettore per le relazioni internazionali, Giorgio Bonamente, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, Claudio Vinti, direttore del Centro Linguistico, Cristina Papa, direttrice del Dipartimento Uomo e territorio e alcuni professori, tra cui la madrelingua cinese Anna Tung Chang, docente di Sinologia e lingua cinese, e Franco Nucciarelli docente di Iconografia.
Il Rettore Liu ha spiegato ai docenti italiani di aver scelto l’ateneo perugino proprio per l’ottima considerazione di cui gode all’estero: l’Università di Perugia è infatti considerato uno dei migliori centri accademici europei che, tra l’altro, accoglie molti studenti di origine cinese. Tutti i delegati, sia cinese che italiani, hanno insistito sulla possibilità di procedere verso un proficuo cammino di scambi culturali e scientifici tra le due Università.
Una curiosità: i due atenei contano una dimensione pressochè identica: circa 35 mila iscritti.

Google+
© Riproduzione Riservata