• Google+
  • Commenta
6 marzo 2007

Cassino: In Visibile Amore Poesia e spettacolo all’Aula Pacis

Il prossimo 13 marzo alle 20.30 nell’Aula Pacis dell’Università degli Studi di Cassino avrà luogo la presentazione -spettacolo del libroIl prossimo 13 marzo alle 20.30 nell’Aula Pacis dell’Università degli Studi di Cassino avrà luogo la presentazione -spettacolo del libro “In Visibile Amore” di Vera Cavallaro, Progetto grafico e composizione di Pangea Edizioni, Fotografie di enzo Ranieri. L’evento è a cura del Centro Universitario Teatrale di Cassino diretto dal regista Giorgio Mennoia e presieduto da Angela Abbatecola. Conduce la serata Myriam Spaziani Testa, intervengono: lo scrittore Francesco De Napoli, il filologo Cosmo Di Mille e Alessandro Bertirotti, Docente di Antropologia della Mente presso l’Università degli Studi di Firenze e presso l’Università Federico II di Napoli. La presentazione del libro si snoda lungo un percorso dove poesia, musica, voce, teatro, fotografia si incontrano per fondersi e ricreare le emozioni infinite racchiuse nei versi della poetessa cassinese. Dopo il Saluto alle Autorità, il programma prevede la proiezione di un filmato Portfolio fotografico di enzo Ranieri, con colonna sonora del pianista e compositore Gabriele Denaro, uno dei pochi compositori siciliani per musiche d’orchestra, genere colonne sonore. Segue, nell’arco dell’evento, l’esecuzione di tre romanze di Francesco Paolo Tosti: “Ideale”, “Sogno”, “Non t’amo più”; la voce è del soprano Silvia Nardelli accompagnata al pianoforte da Eleonora Ricciardulli. Prima della declamazione delle poesie da parte delle attrici del Cut: Vera Cavallaro, Anna Galise, Leda Panaccione, Maria Rita Parmisano, Valentina Simeone, Nadia Francese e Myriam Spaziani Testa accompagnate al pianoforte dal cantautore e pianista Donato Rivieccio, avrà luogo la Performance teatrale “In Visibile Amore” a cura del Cut sui testi di Vera Cavallaro, con le musiche di Gabriele Denaro e la regia di Giorgio Mennoia. “La poesia di Vera Cavallaro – ha scritto Francesco De Napoli nella sua prefazione- è estremamente comunicativa, nudamente solare, fatta di accesi contrasti e di conflitti non solo interiori, in cui ragione e sentimento si confrontano costantemente. Per quanto i destini possano configurarsi, in qualsiasi vicenda, come , l’autrice ha imparato a vivere gravemente , sperimentando il senso e il valore dell’assenza. La sua è dunque una poesia dell’attesa, che pur assorbendo restituisce, in cambio, una triste dolcezza:

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy