• Google+
  • Commenta
7 marzo 2007

Master del Fondo Sociale Europeo attivati all’Università di Verona

Sono nove e tutti di primo livello i master del Fondo Sociale Europeo attivati dall’Università di Verona per l’anno accademico 2006/2007 e finaSono nove e tutti di primo livello i master del Fondo Sociale Europeo attivati dall’Università di Verona per l’anno accademico 2006/2007 e finanziati dall’Unione Europea, dalla Regione Veneto e dal Ministero del Lavoro.
Ricordiamo che il Fondo Sociale Europeo (Fse) è lo strumento che l’Unione Europea utilizza per promuovere lo sviluppo economico e sociale dei Paesi membri attraverso la prevenzione della disoccupazione e l’integrazione sociale nel mondo del lavoro.
I destinatari di questi corsi sono i laureati, sia del vecchio che del nuovo ordinamento, ancora disoccupati o inoccupati. I partecipanti potranno scegliere tra una ricca offerta formativa, che spazia dalla comunicazione interculturale alla gestione dei documenti delle amministrazioni pubbliche, dalla mediazione linguistica per la qualità dei servizi al pubblico alla diagnostica e conservazione dei dipinti antichi; si trovano corsi dedicati ai processi di internazionalizzazione delle Piccole Medie Imprese e agli strumenti per la gestione del territorio, senza dimenticare l’elaborazione informatica di dati biomedici, la direzione e lo sviluppo delle risorse umane, la formazione e l’addestramento professionale.
«Sono un milione e 400 mila euro i fondi stanziati dal Fse per l’attivazione di questi master. – ha affermato il Prorettore Bettina Campedelli – Molte sono le opportunità che questi corsi offriranno ai partecipanti, prime fra tutte quella di approfondire temi specifici e professionalizzanti e quella di un inserimento all’interno delle imprese prima del conseguimento del titolo di magister, nonché la possibilità di acquisire una professionalità immediatamente spendibile sul mondo del lavoro».
Agli studenti iscritti è richiesta la frequenza obbligatoria per il 70% delle lezioni e un contributo di 500 euro che comprende, oltre al materiale didattico, anche i buoni pasto e gli eventuali viaggi studio. Al termine dei corsi a coloro che si saranno distinti per impegno e capacità sarà assegnato un premio di 500 euro.
I nove master prevedono, oltre allo studio individuale, una parte teorica di didattica frontale e una fase di stage in aziende qualificate. Nel corso delle selezioni verrà data priorità ai residenti nelle aree della Regione Veneto che presentano difficoltà strutturali.
I 9 master presentati sono i seguenti:
Esperto in processi di internazionalizzazione per le Pmi
Diagnostica e conservazione dei dipinti antichi
Organizzazione e gestione dei documenti cartacei e digitali delle P.A.
Geografia, governance ed economia
Mediazione linguistica per la qualità dei servizi al pubblico
Elaborazione informatica di dati biomedici e telecontrollo in medicina
Direzione e Sviluppo delle Risorse Umane
Formazione e addestramento professionale
Comunicazione interculturale nelle organizzazioni e relazioni internazionali

Google+
© Riproduzione Riservata