• Google+
  • Commenta
9 marzo 2007

Nuove ferrovie per i Poli Universitari di Teramo e Chieti

Trenitalia si adegua alle richieste dell’assessore regionale ai Trasporti, Tommaso Ginoble. La carenza di servizi per quanto riguarda i trasporti in
Trenitalia si adegua alle richieste dell’assessore regionale ai Trasporti, Tommaso Ginoble. La carenza di servizi per quanto riguarda i trasporti in Abruzzo ha spinto l’assessore a fare richiesta di migliorie e rinnovi delle infrastrutture già esistenti in territorio abruzzese e soprattutto a chiedere a gran voce la creazione di nuove ferrovie per garantire efficienza nel raggiungimento degli Atenei di Teramo e Chieti. I lavori previsti e in fase di progettazione sono mirano “a migliorare la sicurezza dei tracciati ferroviari, ad adeguarli, a ottimizzare i servizi e a prevederne di nuovi”, dichiara Ginoble, “nonché ad animare rapporti con i vertici delle strutture che ruotano intorno al sistema di trasporto su rotaia”. Gli incontri tenuti nell’ultimo periodo hanno portato ad accordi per l’adeguamento della tratta Pescara-Roma, per la costruzione di alcuni incroci sulle tratte Avezzano-Roma e Teramo-Giulianova, ma, soprattutto, la creazione di tre nuove stazioni. Due serviranno a collegare in modo efficiente e Poli universitari di Teramo e Chieti, la terza raggiungerà invece l’aeroporto. Una grande notizia per Abruzzesi e non, costretti da tempo a viaggi in treno estenuanti e lunghissimi a causa di collegamenti poco ottimali e carenza di infrastrutture efficienti.

Google+
© Riproduzione Riservata