• Google+
  • Commenta
14 marzo 2007

Padova: Spazi per giocare con la mente

Pensieri e riflessioni di una emigrante austriaca nella Berlino degli anni sessanta.
Spazi per giocare con la mente, è il titolo del libro d
Pensieri e riflessioni di una emigrante austriaca nella Berlino degli anni sessanta.
Spazi per giocare con la mente, è il titolo del libro di Elfriede Gerstl che sarà presentato venerdì 16 marzo alle ore 16.30 nell’Aula E – Cortile Antico del Bo dal Dipartimento di Studi Internazionali dell’Università di Padova in collaborazione con il Dipartimento del Cancelliere d’Austria per l’Arte, l’ufficio padovano dell’Ambasciata austriaca e il Forum austriaco di Cultura.
Elfriede Gerstl nasce a Vienna nel 1932 e, a causa delle sue origini ebraiche, è costretta nascondersi durante tutto il periodo della seconda guerra mondiale. Oggi vive a Vienna e ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per i suoi scritti.
Il romanzo è stato tradotto e curato da Dagmar Winkler docente del Dipartimento di Studi Internazionali.

Introducono:
Cesare VOCI Prorettore Università di Padova
Michael SCHERZ Ambasciata d’Austria
Carla MENEGUZZI ROSTAGNI Dipartimento di Studi Internazionali

Intervengono:
Fausto CERCIGNANI Università di Milano
Wendeling SCHMIDT-DENGLER Università di Vienna
Dagmar WINKLER curatrice del libro

Google+
© Riproduzione Riservata