• Google+
  • Commenta
12 marzo 2007

Parthenope: inaugurazione dell’Anno Accademico

All’interno di un’aula Magna strapiena in ogni ordine di numero e di posto si è svolta, lo scorso nove marzo, la cerimonia d’inaugurazione de
All’interno di un’aula Magna strapiena in ogni ordine di numero e di posto si è svolta, lo scorso nove marzo, la cerimonia d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2006/2007.
Grandi assenti della giornata, gli esponenti dell’attuale maggioranza di governo. Non sono mancate però le “facce” politiche in platea, come quella dell’assessore regionale all’Università ed alla Ricerca, Teresa Armato, o di numerosi consiglieri di Provincia e Comune di Napoli.
Quest’anno poi, dopo la senatrice a vita Rita Levi Montalcini, lo “scettro” di ospite di onore della manifestazione è toccato al Dottor Peter Tsou, responsabile della missione Stardust al Jet Populsion Laboratory della Nasa. Da sottolineare che nel progetto coordinato dal dottor Tsou in America collabora anche, in qualità di responsabile dell’unico team italiano che analizza le particelle della sonda Stardust, una docente dell’Università degli Studi di Napoli Parthenpe, la professoressa Alessandra Rotundi.
Il primo a prendere la parola in aula è il rettore Gennaro Ferrara il quale, durante la sua relazione inaugurale sottolinea come, alla luce dei tanto contestati tagli all’università ed alla ricerca, «l’università sembra essere diventata una sorta di “cantiere permanente”, in grado di sanare le contingenze e non di perseguire linee strategiche di sviluppo». L’attacco del rettore Ferrara al governo era prevedile visto che egli stesso, meno di un mese fa, aveva già manifestato il proprio dissenso rinunciando a prendere parte alla cerimonia d’inaugurazione dell’Anno Accademico della Seconda Università degli Studi di Napoli. Cerimonia nella quale era presente, in qualità di ospite d’onore, l’attuale ministro all’Università ed alla Ricerca Fabio Mussi.

Google+
© Riproduzione Riservata