• Google+
  • Commenta
15 marzo 2007

Parthenope: parla il presidente del Consiglio degli studenti

Durante la cerimonia d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2006/2007, oltre al Rettore Ferrara ed al preside della Facoltà di Scienze Motori

Durante la cerimonia d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2006/2007, oltre al Rettore Ferrara ed al preside della Facoltà di Scienze Motorie, professor Giuseppe Vito, ha preso la parola, in qualità di portavoce degli iscritti dell’Ateneo, il presidente del Consiglio degli studenti Aldo Russo. Il giovane studente, durante il suo discorso, ha affrontato una serie di tematiche che hanno riscontrato il parere favorevole di molti dei professori e dei ragazzi presenti in aula. S’inizia con un accenno alla difficile situazione che sta attraversando la città di Napoli e a come gli studenti siano desiderosi di affrontare, a viso aperto, le difficoltà che gli si prospettano davanti, senza abbandonare a se stessa la propria città.
Così come sottolineato nel precedente intervento del rettore Ferrara, anche il presidente del Consiglio degli studenti focalizza il suo discorso sull’università di oggi. «Un’università che si è adattata alla riforma. Un’università che forse nessuno ha voluto ma che tutti hanno accettato senza colpo ferire, almeno sino a qualche sussulto recente». Insomma, il tema “scottante” della giornata sono stati i recenti tagli all’università ed alla ricerca. Tagli che ancora oggi sono tema di dibattito fuori e dentro gli atenei. Gli studenti reclamano una maggiore attenzione nei propri riguardi, «vogliamo un’università che offra “spazio” – sottolinea Aldo Russo – che contribuisca, con le altre istituzioni, a frenare la fuga dei cervelli. Basti pensare a quanti ricercatori italiani, di fama mondiale, sono costretti ad andare via per poter continuare i propri studi e le proprie ricerche».

Google+
© Riproduzione Riservata