• Google+
  • Commenta
12 marzo 2007

Suor Orsola Benincasa incontra Giulio Andreotti

Venerdi 9 Marzo c’è stato al Suor Orsola Benincasa l’incontro con il senatore a vita Giulio Andreotti, invitato dall’ateneo napoletano, per preVenerdi 9 Marzo c’è stato al Suor Orsola Benincasa l’incontro con il senatore a vita Giulio Andreotti, invitato dall’ateneo napoletano, per presentare il nuovo libro dell’infaticabile Giuseppe Guarino sull’Eurosistema.
L’arrivo del senatore a vita non ha mancato di dare origine a molte polemiche, soprattutto dopo la sua partecipazione all’università Bocconi di Milano.
Il motivo di scontro sta nella ritrovata centralità politica che adesso, a quasi novant’anni, vede Andreotti tornare a fare “cadere i governi” come ai vecchi tempi, inoltre, non sono piaciute le sue dichiarazioni in merito ai Dico e alle coppie omosessuali.
Napoli come Milano, anche da noi ci sono state manifestazioni di dissenso per l’arrivo di Andreotti, decine di giovani si sono ammassati fuori l’ingresso dell’ateneo, inveendo contro il senatore, su i suoi presunti contatti con la Mafia e contro la sua omofobia.
Da sempre il Benincasa ha dimostrato di essere un ateneo vicino le posizioni della Chiesa Cattolica e da sempre ne ha invitato esponenti autorevoli, basta ricordare che appena qualche anno fa, subito dopo la morte del Papa, Navarro Vals partecipò ad un convegno.
Non c’è da meravigliarsi se un vecchietto di 90 anni ha determinate posizioni politiche, nemmeno che sia sempre stato in contatti con la Chiesa, Andreotti è un fedele praticante, poi magari oltre a praticare le Chiese pratica altre organizzazioni, ma questa è un’altra storia, tanto il Paradiso è assicurato, con un Papa come Ratzinger, dopo aver introdotto la messa in Latino, non ci meraviglieremmo che reintroduca la vendita delle indulgenze.

Google+
© Riproduzione Riservata