• Google+
  • Commenta
21 marzo 2007

Unimore: seminario malattie trasmesse sessualmente

All’Università degli studi di Modena e Reggio si affrontano in chiave storica e scientifica l’insorgere e lo svilupparsi delle malattie ses

All’Università degli studi di Modena e Reggio si affrontano in chiave storica e scientifica l’insorgere e lo svilupparsi delle malattie sessualmente trasmissibili. L’incontro in programma mercoledì 21 marzo 2007 a Modena.

La storia delle malattie sessualmente trasmesse a partire dalle prime forme note risalenti al XV secolo sono al centro di un seminario organizzato dalla facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

L’incontro, che avrà luogo mercoledì 21 marzo 2007 alle ore 17.00 presso l’Aula P02 del Centro Servizi Didattici della facoltà di Medicina e Chirurgia (L.go del Pozzo, 71) a Modena, affronterà in chiave scientifica e storica l’insorgere e il progredire nel corso dei secoli di malattie quali la sifilide e la gonorrea.

La sifilide, in particolare, viene anche più prosaicamente definita “mal francese” perché secondo molti studiosi si diffuse a partire dalla Francia, di cui aveva colpito i militari, per poi diffondersi in tutta Europa. Solo nella prima metà del novecento, però la scoperta della penicillina trasformò il morbo in una malattia curabile.

Il seminario ruoterà attorno all’intervento del prof. Alberto Giannetti, Direttore del Dipartimento Integrato di Medicina e Specialità mediche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che a partire da queste due forme patologiche sessualmente trasmissibili, comparse e scomparse a fasi alterne durante i secoli, arriverà a parlare dell’AIDS e della sua insorgenza, nei suoi aspetti di patologia a trasmissione sessuale.

Google+
© Riproduzione Riservata