• Google+
  • Commenta
28 marzo 2007

Urbino: Imparare l´inglese studiando informatica

Giovedì 29 Marzo 2007, alle ore 11:00, nell´Aula Magna di Via Saffi, 2, sarà presentato il progetto dell´Università di Urbino ”
Giovedì 29 Marzo 2007, alle ore 11:00, nell´Aula Magna di Via Saffi, 2, sarà presentato il progetto dell´Università di Urbino “CLIL-CS. Content and Language Integrated Learning in Computer Science”, approvato con il massimo punteggio e co-finanziato dal Ministero dell´Università e della Ricerca.

Il progetto prevede di applicare al corso di laurea online di Informatica Applicata una metodologia didattica innovativa, finalizzata all´apprendimento integrato di lingua straniera e contenuti tematici (CLIL).

Lo scopo della presentazione sarà quello di illustrare le finalità del progetto, di descrivere le peculiarità del corso di laurea a cui si applica e di introdurre il pubblico alla metodologia CLIL, al fine di favorire un dibattito sulle implicazioni pratiche e strategiche dell´utilizzo dell´inglese nella didattica accademica in ambito tecnico-scientifico.

I lavori inizieranno con il benvenuto del Prof. Guido Maggioni, Prorettore alla didattica, e con la presentazione delle finalità del progetto da parte del responsabile scientifico: Prof.ssa Flora Sisti (Facoltà di Lingue e Letterature Straniere). Seguiranno l´intervento del Prof. Alessandro Bogliolo, responsabile del percorso online di Informatica Applicata, e il seminario della Prof.ssa Sisti, della facoltà di Lingue e letterature straniere, sugli aspetti scientifico-metodologici dell´approccio CLIL. L´incontro si concluderà con un dibattito a cui prenderanno parte tutti i membri dell´unità di ricerca (la Dott.ssa Francesca Carducci, la Dott.ssa Giovanna Carloni, il Dott. Peter Cullen, la Dott.ssa Catherine Farwell, la Dott.ssa Erika Pigliapoco e la Dott.ssa Anna Maria Ricci) e i docenti del Corso di Laurea di Informatica Applicata.
Il progetto avrà durata biennale e prevede sia azioni didattiche che linee di ricerca. Le azioni didattiche verranno applicate a partire dall´Anno Accademico 2007/08 e avranno ricadute dirette sugli studenti, che durante il corso di studi in Informatica Applicata acquisiranno le abilità linguistiche necessarie all´inserimento nel mercato del lavoro internazionale. Le linee di ricerca avranno lo scopo di monitorare il processo di apprendimento e di quantificare l´impatto della metodologia CLIL applicata per la prima volta in modo sistematico ad un intero corso di laurea.

“Il corso di laurea online di Informatica Applicata – dice la Professoressa Sisti – è un caso di studio particolarmente interessante per noi, perché utilizza l´inglese in modo spontaneo per rispondere a esigenze disciplinari e di internazionalizzazione: gli studenti sono particolarmente motivati all´apprendimento dell´inglese veicolare, ritenuto lingua franca dell´informatica. Inoltre, lo stesso corso di laurea viene erogato, in presenza, in italiano a studenti che costituiranno un campione di controllo per la valutazione comparativa dei risultati della sperimentazione. Questo costituirà una straordinaria opportunità di validazione scientifica dei risultati conseguiti.”

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy