• Google+
  • Commenta
18 marzo 2007

Verdone, un medico con specializzazione in comicità

Carlo Verdone è finalmente dottore: un sogno che è divenuto realtà. Non potrà esercitare la professione, ma almeno ha ot
Carlo Verdone è finalmente dottore: un sogno che è divenuto realtà. Non potrà esercitare la professione, ma almeno ha ottenuto un valido riconoscimento per tutto il tempo impiegato, da autodidatta, nello studio della medicina. Ad attribuire la laurea honoris causa in Medicina al noto attore romano, è stata la prestigiosa Università Federico II di Napoli. Molte le persone presenti alla cerimonia, tra cui il rettore dell’ateneo napoletano, Guido Trombetti, il preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, prof. Giovanni Persico, il famoso regista partenopeo, Aurelio De Laurentis, e i professori Luciano De Menna e Vincenzo Pucci. Ed è proprio quest’ultimo, che prima di consegnare il titolo all’attore, si è voluto “assicurare”, più che altro in modo scherzoso, che l’attore avesse le necessarie conoscenze in materia per meritarselo. Ma il comico romano, prontamente, ha risposto a tutte le domande, senza tirarsi indietro. Al primo caso clinico presentato dal docente, ha diagnosticato un’esofagite da riflusso. Al secondo invece, in cui il paziente era affetto da violentissime vertigini, l’attore vuole maggiori delucidazioni: “Si tratta di vertigini soggettive o oggettive?”, mentre tutti i presenti (una marea di persone) tifano per lui. E poi propone anche una serie di medicinali come cura ad ogni patologia presentata. Insomma, un dottore a tutti gli effetti. Il preside Persico, alla fine, decreta l’esame superato, ed aggiunge, rivolgendosi all’attore: “Può continuare ad esercitare abusivamente la professione di medico”. Belle e significative anche le parole di stima rilasciate dal produttore di Verdone e presidente del Napoli calcio, Aurelio De Laurentis: “Sarebbe stato sicuramente un bravo medico, ma chissà quanti disastri avrebbe combinato facendo ridere dall’anestesista all’infermiere. – commenta, pensando ad un Verdone in camice bianco – Comunque, per me Carlo è già un medico. Da vent’anni cura il nostro umore. È un dottore dello spirito”.

Google+
© Riproduzione Riservata