• Google+
  • Commenta
11 giugno 2007

“False” università, l’Unesco lancia l’allarme

“Scuole corrotte, università corrotte: cosa è possibile fare?”. Così si intitola un documento pubblicato dall’International Ins
“Scuole corrotte, università corrotte: cosa è possibile fare?”. Così si intitola un documento pubblicato dall’International Institute for Educational Planning dell’Unesco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, che dal 6 al 15 giugno 2007 terrà a Parigi la sua prima Summer School sul tema “Transparency, accountability and anti-corruption measures in education”. Tra le problematiche più preoccupanti, oltre alle corrotte pratiche di reclutamento dei professori e al furto dei fondi destinati all’istruzione, è da evidenziare la crescita negli ultimi anni di false università private, in particolare quelle virtuali, dove sarebbe possibile acquistare i propri titoli di studio. Basti pensare che dal 2000 al 2004 sono aumentate da 200 a ben 800 unità, per fortuna smascherate.

Google+
© Riproduzione Riservata