• Google+
  • Commenta
27 giugno 2007

Parma: convegno per il centenario della nascita di Niko Tinbergen

Venerdì 29 giugno alle ore 9.30, presso l’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Università di Parma (via Università, 12) si aprir&Venerdì 29 giugno alle ore 9.30, presso l’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Università di Parma (via Università, 12) si aprirà il convegno per il 100° anniversario della nascita di Niko Tinbergen, considerato uno dei padri fondatori dell’etologia moderna.
Il convegno, organizzato da Pier Francesco Ferrari, Ricercatore presso la facoltà di Medicinica e Chirurgia, e da Paola Palanza, Professore associato della facoltà di Medicina e Chirurgia, si aprirà con il saluto del Rettore dell’Università di Parma Gino Ferretti. Seguiranno numerosi e autorevoli interventi di docenti dell’Università di Parma e di altri prestigiosi Atenei italiani ed europei.
Inoltre gli studenti del Dottorato di Ricerca in Biologia del Comportamento dell’Università di Parma illustreranno la loro attività di ricerca tramite un’esposizione di Poster scientifici nell’atrio dell’Aula Magna.
Nikolaas “Niko” Tinbergen (15 aprile 1907 – 21 dicembre 1988), ornitologo ed etologo olandese, ha iniziato la sua attività accademica presso l’Università di Leiden e ha poi lungamente lavorato presso l’Università di Oxford. Ha condiviso il Premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1973 con Karl von Frisch e Konrad Lorenz per le scoperte sull’organizzazione e la regolazione del comportamento individuale e sociale degli animali.
In particolare si deve a Niko Tinbergen lo sviluppo di un rigoroso metodo scientifico applicato alle osservazioni sul comportmento animale, una condizione essenziale per la transizione dell’etologia da hobby naturalistico-descrittivo a disciplina scientifica.
E’ particolarmente noto per avere formalizzato, nella pubblicazione del 1963 (Tinbergen, Niko 1963: On Aims and Methods in Ethology. Zeitschrift für Tierpsychologie, 20: 410-433), i quesiti che egli riteneva necessario porsi nello studio di qualsiasi comportamento, conosciuti come le “quattro domande di Tinbergen”:
(1) Cause: fattori interni o esterni che causano il comportamento. Quali fattori molecolari, fisiologici, neurobiologici, endocrini, cognitivi e sociali regolano un certo comportamento e quali sono le loro interazioni.; (2) Sviluppo (ontogenesi): come cambia il comportamento con l’età e come gli eventi precoci influenzano l’espressione del comportamento. (3) Valore adattativo o funzione: in che modo un certo comportamento determina sopravvivenza e riproduzione di un animale. (4) Storia evolutiva (filogenesi).
Tinbergen ha lavorato per molto tempo presso l’università di Oxford, dove ha formato un gruppo di eminenti studiosi del comportamento animale e umano, tra cui Richard Dawkins, Aubrey Manning, John Krebs, Hans Kruuk, Desmond Morris (con Jan van Hooff), Robert Hinde (da cui le primatologhe Jane Goodall, Diane Fossey), Greg Baerends, Clutton-Brock, Tim Halliday, Felicity Huntingford, e altri ancora.
Le domande e il metodo di Tinbergen sono tuttora un pilastro fondamentale della moderna etologia e sociobiologia, nonchè dell’approccio evolutivo alle scienze umane (psicologia, medicina). E’ degno di nota che la prolusione di Tinbergen in occasione del premio Nobel (Nobel Lecture 1973) si intotoli “Etologia e malattie dello stress” e sia incentrata su come il metodo etologico di “osservare e porsi domande” sul comportamento possa contribuire a comprendere e alleviare le malattie umane, in particolare quelle legate allo stress, illustrando l’autismo come esempio.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy