• Google+
  • Commenta
14 giugno 2007

Sapienza: al via i lavori per il completamento della facoltà di Giurisprudenza

Per chi ha frequentato o avuto modo di conoscere l’ateneo Sapienza di Roma, era evidente come la situazione architettonica della zona compresa tra

Per chi ha frequentato o avuto modo di conoscere l’ateneo Sapienza di Roma, era evidente come la situazione architettonica della zona compresa tra le facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche fosse un vero scempio. E uso volutamente un termine forte come scempio. Vedere quelle strutture fatiscenti, piani di edifici lasciati a metà, quando al contempo si denunciava da più parti la assoluta mancanza di spazi nelle citate facoltà, era una vera contraddizione in termini. Dal momento che questi misteriosi lavori per l’ampliamento degli edifici erano stati iniziati e poi bruscamente interrotti e mai più ripresi a metà degli anni Novanta, per cosiddette ragioni di “fattibilità strutturale”.
Per fortuna le cose stanno cambiando. Grazie ad un sapiente intervento (è proprio il caso di dirlo) del Rettore Guarini, che ha dato impulso ad un nuovo piano di risanamento delle strutture universitarie, sbloccando dei fondi già versati ma non ancora utilizzati, i lavori per l’ampliamento del quadrato piacentiniano della Sapienza riprenderanno da settembre. E’ un annuncio dato nella mattinata del 13 giugno nell’aula magna dell’ateneo Sapienza dal provveditore OO.PP. Lazio, Abruzzo, Sardegna Francesco Saverio Campanale, nel corso del workshop organizzato per fare il punto sul programma di sviluppo edilizio e di decentramento della prima università romana.
Secondo il progetto le due facoltà di Scienze Politiche e Giurisprudenza verranno dotate di ulteriori 2500 metri quadrati, mentre al contempo verranno ultimati gli altri due piani ricompresi nel progetto di sviluppo edilizio dell’ateneo, i parcheggi di via de Lollis ed il recupero dell’edificio di via Volturno.
“La Sapienza finalmente progetta se stessa”, ha sottolineato il Rettore. Alla progettazione partecipano infatti varie componenti della comunità universitaria, tra cui gli stessi studenti di Architettura ed Ingegneria, che si troveranno alle prese con progetti ad alto contenuto tecnologico ed innovativo.
E per chi voglia farsi un’idea di come sarà l’ateneo alla fine dei lavori, basta recarsi nell’atrio dell’aula magna, dove è allestita una mostra con tanto di grafici e plastici dei progetti in corso di elaborazione.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy