• Google+
  • Commenta
14 giugno 2007

Trento: Andreatta preside della Facoltà di Scienze per altri tre anni

Il preside della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali per il prossimo triennio 2007/2010 sarà ancora Marco Andreatta, do
Il preside della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali per il prossimo triennio 2007/2010 sarà ancora Marco Andreatta, docente di Matematica e già preside uscente della Facoltà di Povo per il mandato precedente (2004/07). Le elezioni, presiedute dal decano della Facoltà, il professor Mimmo Iannelli, si sono svolte in aula 21 a partire dalle 15 e si sono concluse con lo spoglio delle schede verso le 16. I votanti sono stati 69 (su 69 presenti). Tra le schede pervenute, 67 preferenze sono andate al professor Andreatta, unico candidato, con 2 schede bianche.
“Dirigere una facoltà di scienze è un incarico impegnativo che richiede competenza e molta dedizione – ha commentato Andreatta dopo l’elezione – che dovrò sottrarre ancora per un po’ alla mia attività scientifica. La nostra facoltà deve rispondere alla sempre più urgente domanda di scienza e tecnologia che proviene dalla società, producendo buoni laureati, ma anche ricerca e innovazione di alta qualità. Assumo nuovamente questo incarico, a seguito di una forte richiesta in tal senso dei colleghi, per dare continuità al lavoro svolto in questi anni.”
“Tra gli obiettivi per il prossimo futuro – ha aggiunto Andreatta – intendo proseguire il progetto di ulteriore riqualificazione didattica, sia con la creazione di percorsi di eccellenza e approfondimento per gli studenti più motivati, sia con una maggiore internazionalizzazione, in termini di studenti ma anche di docenti stranieri. Questo ritengo essere il modo migliore a nostra disposizione per contrastare la mancanza di ‘’vocazioni scientifiche”, problema fortemente sentito dal mondo del lavoro e affrontato dal ministero e dagli istituti di ricerca nazionali attraverso uno stanziamento di fondi per borse di studio e tasse a favore degli studenti di scienze”.
“L’operazione di revisione degli ordinamenti dei corsi di laurea, richiesta a livello nazionale – ha precisato poi il preside – è una occasione da sfruttare con intelligenza in questo senso. Il progetto più rilevante, iniziato in questi anni e di lungo respiro, rimane sicuramente la attivazione di un corso di laurea e di un dipartimento in biologia. La mancanza di una offerta formativa e di una parallela struttura di ricerca nel campo delle scienze della vita è un grosso deficit per la Facoltà di Scienze, ma credo anche per tutto l’ateneo trentino e la sua comunità. Il dibattito sulla biologia, sempre più frequente sui mass media e nella società, testimonia un’intensa attività scientifico-culturale che attraversa tutte le scienze, e converge appunto su quelle della vita. Il nostro ateneo non può essere assente e la Facoltà di Scienze deve esserne il motore trainante. Un piano di sviluppo è stato delineato e condiviso all’unanimità dalla facoltà. I primi passi sono stati intrappresi nei mesi scorsi, sia cercando scienziati di valore internazionale da far venire a Trento, sia costruendo i primi laboratori. Si tratta ora di far convergere sul progetto investimenti strategici, sia sul piano delle risorse umane che in quello delle strutture di ricerca. In parallelo, occorre far conoscere e condividere questo nuovo progetto a livello locale e internazionale”.

Di seguito un breve curriculum del professor Andreatta e in allegato una sua fotografia (Foto Agf Bernardinatti).

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy