• Google+
  • Commenta
28 giugno 2007

Verona: Kurt Wüthrich, Nobel per la Chimica 2002, inaugura in facoltà di S. M. F.N.

Sarà il premio Nobel per la Chimica 2002, lo svizzero Kurt Wüthrich del Politecnico Federale di Zurigo a inaugurare, giovedì 28 giugno 2Sarà il premio Nobel per la Chimica 2002, lo svizzero Kurt Wüthrich del Politecnico Federale di Zurigo a inaugurare, giovedì 28 giugno 2007 alle ore 9.30 nell’Aula Tessari della facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Verona, un nuovo strumento di Risonanza Magnetica Nucleare (NMR) 600 MHz dotato di cryoprobe. Quest’ultima è una tecnologia d’avanguardia che permette di definire l’origine e la provenienza di molti prodotti e di individuare loro eventuali adulterazioni. Lo strumento di elevata sensibilità consente di studiare la struttura e la dinamica delle biomolecole aprendo nuovi campi di sviluppo nell’ambito farmacologico, biomedico e alimentare.
La nuova strumentazione è stata intermante acquistata dall’ateneo veronese che ha finanziato anche la ristrutturazione di un laboratorio adeguato all’installazione dello spettrometro NMR e l’assunzione di un laureato con esperienza nel campo della Risonanza Magnetica Nucleare. Responsabile della nuova struttura sarà Henriette Molinari, ordinario di Chimica Organica a Verona, esperta di Biologia strutturale e coordinatrice europea degli utenti di infrastrutture di NMR.

La giornata di inaugurazione sarà aperta dalla lezione del professor Kurt Wüthrich che farà il punto sullo stato dell’arte della Proteomica Strutturale tramite NMR. Accanto al Rettore dell’ateneo veronese Alessandro Mazzucco e al Preside della Facoltà di Scienze Roberto Giacobazzi, interverranno studiosi e esperti del settore provenienti da università e centri di ricerca internazionali. Presente anche Ivano Bertini, direttore del Centro di Risonanza Magnetica Nucleare dell’Università di Firenze (CERM), il più grande centro europeo per le infrastrutture di Risonanza Magnetica Nucleare e coordinatore per le infrastrutture di NMR in Europa.

Il professor Kurt Wüthrich, Nobel per la Chimica nel 2002 per il suo contributo alla determinazione strutturale di proteine ed acidi nucleici in soluzione mediante Risonanza Magnetica Nucleare, verrà insignito, venerdì 29 giugno, dall’Università degli Studi di Verona della Laurea specialistica Honoris Causa in Biotecnologie Molecolari e Industriali. La cerimonia di conferimento si terrà nell’Aula Magna del Polo Didattico Giorgio Zanotto dell’ateneo veronese alle ore 15.30.

Google+
© Riproduzione Riservata