• Google+
  • Commenta
6 giugno 2007

Verona: successo per il primo Corso di Storia dell’Informatica

Numerosa e variegata la platea che ha seguito con vivo interesse il primo Corso di Storia dell’Informatica promosso dal dipartimento di Informatica
Numerosa e variegata la platea che ha seguito con vivo interesse il primo Corso di Storia dell’Informatica promosso dal dipartimento di Informatica della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’ateneo veronese in collaborazione con AICA, l’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico. Studenti di ogni livello (triennale, specialistica e dottorato), docenti del dipartimento di Informatica e delle scuole medie superiori di Verona hanno seguito le lezioni dei docenti Alfio Andronico, ordinario di Informatica presso l’Università degli Studi di Siena, pioniere e “costruttore” della CEP, la calcolatrice elettronica pisana e di Corrado Bonfanti, responsabile del progetto AICA, storico dell’Informatica, tra i massimi esperti del calcolo automatico in Italia, ha ricoperto incarichi universitari a Roma, Trieste e Bari.
Un percorso didattico e culturale il loro che ha raccontato la Storia dell’Informatica attraverso la ricostruzione dei primordi e in particolare dei primi passi italiani verso l’avventura informatica della seconda metà del XX secolo.
«Un taglio “vissuto” – ha sottolineato Vincenzo Manca, ordinario di Informatica dell’ateneo veronese e referente del corso – molto apprezzato dagli studenti e arricchito dalla presenza in aula di pezzi storici, provenienti dalle collezioni private dei relatori o da patrimoni museali pubblici. Le conferenze di Andronico hanno riportato, con l’autenticità del testimone, spaccati veramente interessanti della vivacità e inventiva dei pionieri dell’avventura informatica italiana».
Le testimonianze fotografiche e documentali ne hanno tracciato un profilo storico ricco e a tratti sorprendente: dai primordi del calcolo nella cultura e nelle scienze, fino alla lettera di Fermi da cui prende le mosse il progetto di costruzione della CEP (Calcolatrice Elettronica Pisana). Dai prototipi di ricerca al mercato informatico che in pochi anni ha trasformato la cultura e la società occidentale.
«Le lezioni di Corrado Bonfanti – prosegue Manca – hanno toccato in modo magistrale temi spesso trascurati. Il calcolo meccanografico, basato sulle schede perforate, è stato infatti presentato come tappa storicamente cruciale per la comprensione della struttura profonda dei processi basilari di elaborazione delle informazioni e anello fondamentale per la progettazione delle prime macchine elettroniche. Il calcolo analogico, dall’antica Grecia alle sofisticate macchine differenziali, è stato poi rivisitato in una chiave che ne ha evidenziato il ruolo decisivo nello sviluppo degli algoritmi numerici e quindi in una prospettiva di rimandi e connessioni che dimostra quanto l’Informatica sia radicata nel quadro epistemologico della scienza occidentale».
Il corso rientra nel progetto “Corsi AICA per l’insegnamento della storia dell’informatica nelle università italiane” che coinvolgerà per tre anni accademici (dal 2005/06 al 2007/08) ben 11 atenei, una quindicina di docenti e un migliaio di studenti.
Un’iniziativa di tutto rilievo per livello qualitativo e quantitativo, che ha l’obiettivo di controbilanciare l’approccio acritico e consumistico che, non solo in Italia, caratterizza la grande diffusione dell’ICT (Information Communication Technology). Il corso, che verrà dunque riproposto il prossimo anno, si propone di diffondere la cultura dell’informatica nella società per riportare l’attenzione su un settore che anche nel nostro Paese coinvolge la comunità scientifica e il mondo industriale. Se infatti all’estero è ampiamente coltivata come materia di insegnamento e campo di ricerca, in Italia la Storia dell’Informatica è ancora oggetto per pochi addetti ai lavori.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy