• Google+
  • Commenta
10 luglio 2007

4 luglio 2007: nasce ISF Salerno

Una data da ricordare: questa la speranza, mista all’ottimismo che solo progetti del genere sanno trasmettere, del gruppo fondatore.
Gruppo, compostUna data da ricordare: questa la speranza, mista all’ottimismo che solo progetti del genere sanno trasmettere, del gruppo fondatore.
Gruppo, composto da ricercatori e studenti dell’Università degli Studi di Salerno, che elegge il Campus di Fisciano quale centro e sede privilegiata delle sue attività, rivolgendosi in via preferenziale ma non solo, a quanti operano in ambito tecnico-scientifico.
Ingegneria Senza Frontiere Salerno: un nome un programma … e non è retorica!

Il Chiostro della Pace di Sottsass la cornice del primo incontro. “Non casuale la scelta – afferma Giusy – un giardino, un chiostro, un luogo aperto su tutti i fronti, che non stabilisce confini. Un luogo che non è un luogo ma un’idea!”

Un’idea di ambiente che estende “l’intorno” alla lontana Nigeria. Un’idea che comprende l’esigenza di preoccuparsi delle condizioni fisiche e culturali di coloro che ci circondano e che intende contribuire a costruire un mondo diverso in modo diverso. Qui si progettano le “Greenopoli” come le città del futuro in cui realizzare e diffondere pratiche e tecniche ingegneristiche in grado di favorire la piena integrazione di comunità umane e ambiente! Qui il tempo non esiste come profitto, questo è un posto per chi è disposto a perderlo!

Non c’è bisogno di frapporre ruoli perché qui si promuovono i principi della tolleranza e del rispetto fra le culture di ogni popolo, oltre che fra ogni singolo individuo, nella parità e nella reciprocità. L’etica è proposta come un’attività trasformativa, progettuale, come l’origine di comportamenti nuovi che inducono cambiamenti importanti. Non limitano orientamenti politici o credi religiosi.

ISF realizza progetti di ricerca finalizzati alla promozione dei paesi in via di sviluppo, promuove attività di formazione e sensibilizzazione, supporta la redazione di tesi di laurea, si apre ad attività di collaborazione con tutti gli enti che ne condividano i principi. Le attività di ISF intendono creare uno spazio di progetto e di condivisione che valichi le barriere culturali, sociali ed economiche.

La collaborazione di tutti i membri è esclusivamente volontaria ed è subordinata alla condivisione della Carta dei Principi. ISF accoglie i principi di fraternità, condivisione e collaborazione fra tutti i popoli della terra e fa propri gli ideali di pace e giustizia. Le sue azioni rispettano la dignità della persona e delle comunità, le necessità delle future generazioni e degli ecosistemi.

L’opzione di fondo è decidere tra esprimere o tacere, fermarsi o continuare, consolidare l’esistente o cominciare il nuovo. L’aria che si respira sa di buono, ISF prende forma: ha i volti di Mariolina, Nessa, Stefano, Anna, Giovanni, Floriana, Serena, Emilio (ISF per caso) , Paolo, Giusy, Carla …
Per chi desiderasse saperne di più può rivolgersi all’indirizzo di posta elettronica mnpapa@unisa.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy