• Google+
  • Commenta
21 luglio 2007

Esportare o importare “cervelli”?

I dati Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) parlano chiaro. A fronte, infatti, di una media pari al 9%, riguardante il nuI dati Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) parlano chiaro. A fronte, infatti, di una media pari al 9%, riguardante il numero dei “cervelli in fuga”, l’Italia si attesta al 7% dei laureati/dottorati che, al termine dei loro studi, decidono di emigrare all’estero. Ma non pensate che altri Paesi, solitamente visti sotto una luce positiva, se la passino meglio di noi. Basti pensare, ad esempio, che dal Regno Unito se ne va addirittura il 15% dei laureati, mentre in Irlanda uno su quattro decide di fare le valigie. Sarà forse che l’Italia sta facendo dei passi in avanti? Non proprio. È necessario, infatti, analizzare anche i dati riguardanti le capacità dei vari Paesi di attrarre “cervelli” dall’estero. La media Ocse è pari al 12%, mentre nel Regno Unito – che non si cruccia poi tanto di perdere il 15% del proprio capitale umano – ben 16 laureati/ dottorati su 100 arrivano dall’estero. In Irlanda, invece, la percentuale sale al 18%. E in Italia? Un misero 6%. Come ha scritto Massimiano Bucchi, dell’Università di Trento, su “La Stampa” (16-5-2007): “In uno scenario globale il problema non è esportare competenze (…); è invece l’incapacità di attrarre competenze. Ma è chiaro che affrontare il problema significherebbe toccare temi sensibili, quali le procedure di reclutamento e la capacità delle nostre strutture di ricerca di offrire un ambiente, anche organizzativo, in grado di competere con gli standard internazionali”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy