• Google+
  • Commenta
3 luglio 2007

Genitori laureati, figli avvantaggiati

Vivere in una famiglia povera, con genitori magari a mala pena diplomati e senza nemmeno uno straccio di laurea; oppure vivere in un ambiente opulen
Vivere in una famiglia povera, con genitori magari a mala pena diplomati e senza nemmeno uno straccio di laurea; oppure vivere in un ambiente opulento, che sprizza cultura da tutti i pori, con genitori addirittura entrambi laureati: cambierebbe qualcosa nella formazione del bambino? Secondo una ricerca del “Centre for Longitudinal Studies” della London University, qualcosa, sì, cambierebbe. A seguito, infatti, di alcuni test sulle capacità di espressione, fatti su un campione di 15.500 bambini, i ricercatori inglesi hanno scoperto che i figli di coppie ricche e laureate hanno un vantaggio di ben 10 mesi rispetto a quelli con genitori poveri e senza laurea. Per non parlare delle capacità volte alla percezione dei colori, della comprensione di numeri e lettere: in questo campo, infatti, il divario sale fino a 12 mesi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy