• Google+
  • Commenta
9 luglio 2007

Mussi: le ultime dal fronte Università

Il Ministro Mussi annuncia una serie di buone novelle per la disastrata Università italiana. Mussi ha dichiarato che “il Cipe ha riassegnato alIl Ministro Mussi annuncia una serie di buone novelle per la disastrata Università italiana. Mussi ha dichiarato che “il Cipe ha riassegnato al ministero 268,7 milioni di euro, per iniziative di ricerca e di formazione nel Mezzogiorno. La parte più consistente di queste risorse e’ destinata a finanziare 11 laboratori (nei quali cooperano università, enti di ricerca, imprese) e almeno 12 distretti tecnologici.” Inoltre “è stato approvato il decreto in materia finanziaria, che prevede tra l’altro: l’abolizione, quest’anno, del taglio del 20% dei consumi intermedi previsti per gli atenei e gli enti del diritto allo studio; l’emissione immediata del Bando per i Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN), con una dotazione iniziale di 90 milioni di euro, che sarà incrementata con la prossima disponibilità del fondo First; la restituzione di 155 milioni di euro accantonati dal comma 507 della Finanziaria.” Di questi, 15,3 milioni di euro andranno a Piani di Sviluppo dell’Università, 6,8 milioni alle Università non statali, 20,3 milioni a borse di studio per dottorati di ricerca, 112,7 milioni di euro al Fondo Ordinario per gli Enti e le Istituzioni di Ricerca. “Ulteriori 65 milioni di euro serviranno per finanziare nel 2007 il programma per l’edilizia universitaria”. (Fonte AGI)

Google+
© Riproduzione Riservata