• Google+
  • Commenta
11 luglio 2007

Perugia: il Governo “abbandona” l’Università?

Il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Perugia è preoccupato per la situazione finanziaria dell’Ateneo ed ha preIl Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Perugia è preoccupato per la situazione finanziaria dell’Ateneo ed ha predisposto un documento con il quale si chiede al Governo nazionale l’elaborazione e la definizione di una chiara e precisa strategia d’intervento che non impedisca all’Università pubblica di continuare ad essere competitiva.
La determinazione del CDA, giunta in occasione dell’approvazione del Bilancio Consuntivo, esprime, in primo luogo, profonda indignazione per lo stato di ristrettezze e precarietà in cui versa la finanza dell’Ateneo. Una situazione che è motivo di preoccupazione in quanto denota il perdurare della politica di “abbandono” dell’Università pubblica, talora “mascherata” in nome della cosiddetta autonomia delle Università. Viene inoltre posto l’accento sull’irrazionalità di tale politica, in particolare quando le tendenze “al ribasso” colpiscono anche Atenei che, come quello perugino, continuano con grandi sacrifici a soddisfare i parametri ministeriali.

Il Consiglio di Amministrazione esige dall’attuale maggioranza di Governo, che annovera tra i suoi componenti insigni Accademici, la definizione di una seria politica in tema di formazione e di ricerca che scongiuri il blocco del turn-over e della ricerca scientifica pubblica.

La presa di posizione del CDA è giunta dopo la discussione e l’approvazione del Bilancio Consuntivo e dei Documenti ad esso allegati che ha consentito di evidenziare come l’esercizio finanziario 2006 si sia chiuso con un avanzo di amministrazione pari ad € 11.583.712,29 che però risulta integralmente utilizzato, quale avanzo presunto, già in sede di approvazione del bilancio preventivo 2007, per il conseguimento del pareggio.

Tale risultanza contabile ha risentito fortemente, da qui l’intervento del CDA, delle contrazioni registratesi in questi ultimi anni sulle entrate, in particolare legate ai minori finanziamenti assegnati dal Ministero, a fronte di spese “fisiologicamente” in crescita, che nonostante tutto – si sottolinea – sono state efficacemente “tenute sotto controllo”.

Nel documento del Consiglio di Amministrazione, allegato al verbale della seduta nel corso del quale è stato approvato il Bilancio Consuntivo, sono state evidenziate anche le principali criticità emerse che hanno poi portato alla richiesta di maggiore attenzione e di un’adeguata sensibilità e strategia al Governo Italiano:

1) Attribuzione al bilancio dell’Università del carico degli aumenti stipendiali automatici derivanti dallo stato giuridico dei docenti e conseguenti alla contrattazione nazionale ed integrativa per il personale tecnico-amministrativo, senza un correlato incremento, se non parziale, dell’assegnazione relativa al Fondo di Finanziamento Ordinario, con conseguenti ripercussioni negative sulla possibilità di effettuare nuove e necessarie assunzioni del personale docente e non docente;

2) Analoga riduzione, fra l’esercizio 2006 e l’esercizio 2005, per un valore assoluto di € 573.000,00, anche sui finanziamenti ministeriali destinati all’edilizia universitaria, che hanno determinato un ulteriore impegno gravoso a carico del bilancio di Ateneo, viste le risorse finanziarie necessarie per le ristrutturazioni e/o manutenzioni di immobili ed impianti;

3) Passaggio da una assegnazione per l’esercizio finanziario 2005 per “interventi di valutazione e riequilibrio e di accelerazione del riequilibrio (quale componente del F.F.O.) pari ad € 5.016.059,00 ad € 461.258,00 per l’esercizio 2006;

4) Contrazione del finanziamento ministeriale per i progetti di ricerca PRIN e precisamente da € 2.840.809,00 per il 2005 ad € 2.140.255,00 per il 2006;

5) Minori entrate proprie conseguenti ai minori incassi sui contributi versati dagli studenti sulle seconde e terze rate, per effetto dell’attuale sistema di determinazione delle fasce di reddito e del sistema di presentazione delle autocertificazioni.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy