• Google+
  • Commenta
19 luglio 2007

Quanto contano i curriculum?

Si fa una corsa forsennata a sostenere, nel minor tempo possibile, tutti gli esami previsti dai propri piani di studio, e una volta giunti in sede d
Si fa una corsa forsennata a sostenere, nel minor tempo possibile, tutti gli esami previsti dai propri piani di studio, e una volta giunti in sede di discussione (ma anche prima) già si deve iniziare a fare un pensierino agli innumerevoli curriculum da inviare alle aziende in cerca di “carne fresca” da assumere. E se ci dicessero che il curriculum ha sì la sua importanza, ma non è fondamentale ai fini dell’eventuale assunzione? E’ quello che si evince da una ricerca condotta dal “Gruppo intersettoriale direttori del personale” su 120 selezionatori di aziende medio-grandi. Infatti, circa il 65% dei recruiter aziendali ha ammesso di selezionare i propri candidati anche in base alle loro referenze (ad esempio quelle dei colleghi e dei conoscenti). Per non parlare del momento cruciale del colloquio: non conta tanto l’abbigliamento, ci dice la ricerca, quanto piuttosto la puntualità, la comunicazione non verbale e, perché no?, anche il cellulare spento.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy