• Google+
  • Commenta
5 luglio 2007

Sapienza SdC: Morcellini confermato Preside

La Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza ha confermato l’incarico di Preside al professor Mario Morcellini, dopo una votazion
La Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza ha confermato l’incarico di Preside al professor Mario Morcellini, dopo una votazione unanime, del 97% dei voti. Infatti era stato già eletto preside nel 2005, nella Facoltà dove insegna Sociologia della Comunicazione e dove è direttore del Corso post laurea di Alta Formazione in Scienze della Comunicazione. Morcellini dal 2002 è il Presidente della Conferenza Nazionale dei Presidi di Scienze della Comunicazione, ed inoltre è stato membro del Comitato tecnico scientifico di revisione dei corsi di laurea del Ministero dell’Università e della Ricerca. Ha pubblicato numerosi libri, tra cui “La tv fa bene ai bambini”, “Il Mediaevo. Tv e industria culturale nell’Italia del XX secolo”, “Le scienze della Comunicazione. Modelli e percorsi disciplinari”, “Lezione di comunicazione”, “Contro il declino dell’Università”, tutti testi molto conosciuti da ogni studente che affronta gli studi di Comunicazione. Morcellini ha svolto consulenze e collaborazioni per il CNR, la Rai, l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, la Regione Lazio, il Comune e la Provincia di Roma, la Federazione Nazionale della Stampa. Le sue ricerche e i suoi studi si sono concentrati sull’informazione televisiva e stampata, sul sistema dei media, in particolare sulla socializzazione dei minori e sul ruolo svolto in questo ambito dai media e dalle nuove tecnologie. Il Preside ha commentato la sua rielezione così: “ricomincio da tre”, riferendosi proprio ai tre obiettivi raggiunti nell’ultimo anno, cioè il rafforzamento della Facoltà in termini di investimento sulle persone e sui concorsi, il superamento delle emergenze causate dalla carenza di spazi per la didattica e l’investimento sui giovani docenti. Dopo lo scrutinio Morcellini ha dichiarato di voler co-governare insieme alla risorse umane che sono un patrimonio prezioso della Facoltà ( il personale, gli studenti e i docenti ), citando la celebre poesia di John Donne “nessun uomo è un isola…ma è parte di un continente”. I buoni propositi ci sono, per una Facoltà che continua a vivere tra numerose difficoltà e disagi organizzativi, senza una vera e propria sede e con un elevato numero di studenti iscritti.

Google+
© Riproduzione Riservata