• Google+
  • Commenta
4 settembre 2007

Ferrara: Perché la Speranza nasce dall’impegno verso il bene

La scienza moderna e la tecnologia rappresentano le fondamenta della struttura industriale odierna e rendono possibili
gli alti standard di vita de
La scienza moderna e la tecnologia rappresentano le fondamenta della struttura industriale odierna e rendono possibili
gli alti standard di vita dei paesi ricchi consentendo a chi vive in questi paesi di raggiungere livelli di libertà personale
senza precedenti. Ma un modello di ricerca scientifica e di sviluppo che non tengano conto anche degli aspetti
trascendenti rischiano di sfociare nell’eccesso di individualismo e di competizione e nella mancanza di un futuro per le
nuove generazioni e per i deboli e i diseredati. Le conseguenze di un atteggiamento come questo sono già visibili, come
lo sono lo sfruttamento e il crescente impoverimento delle risorse naturali, l’inasprimento della lotta per la supremazia a
tutti i livelli della società, e il progressivo deterioramento dell’ambiente.
Partirà da questa premessa il Forum on Ethics and Science for the Environment, in programma a Ferrara dal 23 al
25 settembre 2007, che vedrà la partecipazione di relatori da tutto il mondo. Tra gli invitati, premi Nobel e personalità
del mondo della ricerca e della scienza di fama mondiale (elenco completo dei relatori e degli interventi nel sito
http://ethic-forum.unife.it/program.pdf).
Organizzato dall’Università di Ferrara unitamente all’Università di Bayreuth, il Forum si configura come il più
innovativo evento europeo dedicato alle tematiche dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile e al ruolo etico che le
discipline scientifiche, giuridiche e umanistiche dovranno assumere nei riguardi dell’ambiente.
La sessione di apertura si terrà nella cornice storica del teatro comunale di Ferrara, con le relazioni introduttive del Prof.
Richard Ernst, Nobel Chimica 1991, sulla Responsabilità degli Scienziati, del Prof. Mario Miegge sulla
Responsabilità dei Filosofi e del Prof. Tullio Regge sulla Scienza come Speranza. La cerimonia si concluderà con il
concerto offerto dai giovani dell’Accademia Mahler.
Seguiranno le sessioni dedicate, lunedì 24 settembre, allo Sviluppo sostenibile con la tavola rotonda coordinata
dall’On.le Nando Dalla Chiesa, sottosegreario MUR, dedicata al progetto Ethicamente, che verrà lanciato dal
MUR.
Martedì 25 settembre sarà dedicato invece a una panoramica sul concetto di ambiente nella pluralità delle culture
(cinese, buddista , ebraico-cristiana), al ruolo delle culture e del diritto dell’ambiente in una società multiculturale.
Il Forum si concluderà con una tavola rotonda coordinata da Ezio Andreta, Direttore dell’Agenzia per i Progetto
europei, sulle prospettive di una ricerca europea fondata su basi etiche.
Programma delle conferenze ed elenco dei relatori sul sito dell’iniziativa: http://ethic-forum.unife.it/

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy