• Google+
  • Commenta
13 settembre 2007

Genova: Convegno di Neurologia dello sport

Il 22 settembre 2007, alle ore 8.30, presso il Collegio Emiliani, in via Provana di Leyni 15 a Genova, si apriranno i lavori del convegno di Neurolog Il 22 settembre 2007, alle ore 8.30, presso il Collegio Emiliani, in via Provana di Leyni 15 a Genova, si apriranno i lavori del convegno di Neurologia dello sport.
La segreteria scientifica è diretta dal Prof. Angelo Schenone del Dipartimento di Neuroscienze, Oftalmologia e Genetica dell’Università di Genova.
La Neurologia dello sport può essere considerata a pieno titolo un’appendice della Medicina dello sport a causa della rilevanza delle patologie neurologiche in qualche modo correlate alla pratica sportiva. Un ulteriore aspetto importante di questa disciplina nel contesto dello sport in generale è costituito dal significato che l’attività sportiva può avere nella terapia di supporto per alcune malattie neurologiche e nella prevenzione, soprattutto delle ricadute, di patologie neuropsichiatriche. Il convegno affronterà entrambi gli aspetti. Fra le patologie neurologiche che possono essere direttamente correlate alla pratica sportiva, oggetto di una relazione saranno:
– la Sclerosi laterale amiotrofica, salita prepotentemente alla luce delle cronache negli ultimi anni con la tragica e prematura scomparsa di Gianluca Signorini, già capitano del Genoa, il cui rapporto col il gioco del calcio è tuttora oggetto di dibattito,
– il dolore neuropatico e nocicettivo che è tipicamente collegato alla patologia sportiva traumatica.
A proposito del dolore saranno anche affrontate le problematiche legate all’approccio terapeutico e all’utilizzo di farmaci compatibili con l’attività sportiva.
La pratica sportiva a scopo preventivo e il suo significato saranno trattati nella seconda parte del convegno e verranno sviluppati argomenti come l’ippoterapia, indicata nella prevenzione e nel trattamento di patologie neuropsichiatriche d’impianto in soggetti con ritardo mentale, gli aspetti antropometrici nei ciclisti e i rapporti fra sport e depressione.
La valenza fortemente didattica del convegno è testimoniata dal livello nazionale ed internazionale dei relatori e dagli argomenti delle singole presentazioni.

Google+
© Riproduzione Riservata