• Google+
  • Commenta
4 settembre 2007

L’Aquila: un ulteriore successo del programma di sviluppo di imprese spin-off

L’Azienda Imaging Tecnology Abruzzo SRL, nata da uno spin-off accademico dell’Università dell’Aquila, costruirà uno strumento diagnost
L’Azienda Imaging Tecnology Abruzzo SRL, nata da uno spin-off accademico dell’Università dell’Aquila, costruirà uno strumento diagnostico in grado di studiare contemporaneamente la struttura e le funzioni del cervello, con importanti ripercussioni scientifiche e mediche

Il programma di attivazione di imprese da “Spin off accademici” dell’Università dell’Aquila ha raggiunto un ulteriore ed importante risultato. Imaging Tecnology Abruzzo SRL, impresa promossa dall’attività di ricerca condotta nell’Ateneo aquilano, che si occupa di progettazione e produzione di strumentazioni diagnostiche, è l’unica azienda del comprensorio che partecipa ad un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Seventh Framework Programme.
“Il progetto – ha spiegato il prof. Antonello Sotgiu, professore ordinario di Fisica dell’Università dell’Aquila e promotore dello Spin Off accademico in questione – è di particolare rilevanza scientifica e industriale, perché consiste nello sviluppare e costruire uno strumento diagnostico in grado di eseguire contemporaneamente la risonanza magnetica nucleare e la magnetoencefalografia del cervello. Si potranno valutare le lesioni presenti all’interno delle strutture cerebrali non solo morfologicamente ma anche funzionalmente, attraverso lo studio degli impulsi elettrici. In altre parole,si potrà valutare quando, dove e come funziona il nostro cervello, con importanti ripercussioni in termini scientifici e, soprattutto, medici”.
Il progetto, finanziato dall’Unione Europea per più di cinque milioni di euro, vede la partecipazione di strutture universitarie e industriali di Italia, Francia, Svezia e Finlandia.
“Questo importante risultato raggiunto da un’impresa nata da uno spin off accademico dell’Ateneo aquilano – ha commentato il rettore prof. Ferdinando di Orio – dimostra la validità delle nostre iniziative, messe in campo negli ultimi anni, finalizzate alla valorizzazione economica della ricerca scientifica e alla sua trasformazione in risorsa strategica per il territorio. Oltre alla nascita di nuove imprese dall’attività di ricerca condotta nel nostro Ateneo, registriamo ora con soddisfazione la loro capacità di imporsi dal punto di vista industriale in ambito europeo. Merito del prof Antonello Sotgiu, che anche come delegato del rettore per i programmi di Spin off, ha saputo dare un notevole impulso a tale attività e di tutto il personale tecnico-amministrativo impegnato in questo settore”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy