• Google+
  • Commenta
12 settembre 2007

Palermo: Dissuasori-trappola per le auto, asfalto più resistente con un batterio

Dissuasori stradali pericolosi per la sicurezza dei veicoli, un batterio capace di potenziare la cementificazione del manto stradale, nuovi meto

Dissuasori stradali pericolosi per la sicurezza dei veicoli, un batterio capace di potenziare la cementificazione del manto stradale, nuovi metodi di calcolo per prevedere le vibrazioni che un convoglio ferroviario potrà diffondere nell’area circostante. Sono alcune delle importanti scoperte che verranno presentate nel corso del quarto congresso internazionale della Società italiana di infrastrutture viarie, che si svolge per la prima volta a Palermo fino al 14 settembre, con la partecipazione di studiosi provenienti da ogni parte dell’Europa, dagli Stati Uniti e dal Canada. L’apertura del congresso domani alle 17, a Palazzo dei Normanni, con l’intervento del ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro.
Ieri pomeriggio i partecipanti al congresso e l’intero mondo accademico palermitano hanno reso omaggio, nell’aula magna della facoltà di Ingegneria, al professore Salvatore Di Mino, 75 anni, palermitano, ingegnere, dal 1999 delegato del rettore dell’Università di Palermo, Giuseppe Silvestri, per gli Affari dell’edilizia. Di Mino, che recentemente è stato insignito del titolo di Commendatore della Repubblica per gli alti meriti ottenuti per la sua attività, va in pensione, ma porta con sé numerosi obiettivi raggiunti durante i sette anni di intensa attività nell’ambito del dipartimento tecnico-patrimoniale, anni in cui l’ateneo è diventato tra le più grandi stazioni appaltanti della Sicilia. “Abbiamo fatto tanto insieme per questa università – dice il rettore Silvestri –, con lui ho condiviso i momenti di maggiore soddisfazione del mio rettorato. Tutto l’ateneo potrà continuare a contare sulla collaborazione del professore Di Mino”.
Domani si entrerà nel vivo dei lavori congressuali a Palazzo dei Normanni, giovedì e venerdì al Polididattico in viale delle Scienze e nell’aula magna di Ingegneria, dove verranno presentati 131 lavori scientifici, alcuni dei quali provenienti dall’intensa attività di ricerca del dipartimento di Ingegneria delle infrastrutture viarie di Palermo, diretto da Gerlando Barresi. Scoperte e risultati che la comunità scientifica offre agli enti pubblici e privati che gestiscono i sistemi di trasporto.
Una ricerca condotta da Gabriele Boscaino, responsabile del comitato organizzatore del congresso, Giovanna Galuppo e Claudia Rinoldo, boccia i dissuasori di velocità, che si possono trasformare in una trappola per i conducenti dei veicoli. L’automobilista che percorre abitualmente il tratto interessato dal rallentatore, preferisce spesso subire sollecitazioni dinamiche fastidiose ma brevi, invece di ridurre la velocità. Ma in circostanze particolarmente sfavorevoli le conseguenti variazioni del carico dinamico, possono compromettere il corretto contatto tra pneumatico e manto stradale, fino a provocare il distacco dell’uno rispetto all’altro.
Molto interessante è anche lo studio, portato avanti dagli ingegneri Antonio Lo Bianco e Giuseppe Madonia e dai biologi guidati da Nicola Locorotondo, sull’applicazione di un batterio per la manutenzione delle pavimentazioni stradali. Per dire addio a strade deformate, i ricercatori hanno sfruttato le proprietà metaboliche di una cellula, il bacillus pasteurii, capace di produrre in modo eco-compatibile e a costo trascurabile la calcite (CaCO3), importante prodotto sfruttato per ottenere la cementazione dello scheletro lapideo con il quale vengono realizzate le pavimentazioni stradali. Con questo trattamento la resistenza delle pavimentazioni stradali migliora del 50%.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy