• Google+
  • Commenta
4 settembre 2007

Testimonianze di ex-Erasmus

Quando si parla di Erasmus, la prima immagine che balza alla mente è una casa stracolma di ragazzi e ragazze di tutte le nazionalità

Quando si parla di Erasmus, la prima immagine che balza alla mente è una casa stracolma di ragazzi e ragazze di tutte le nazionalità. Di sicuro, per associazione di idee, si pensa anche al differente piano di studi che occorre far combaciare con la propria carriera universitaria ma, in linea di massima, questo progetto significa apertura ad un mondo fatto di esperienze ed affetti che faranno crescere il mondo.
Proprio per agevolare quest’aspetto sociale, da ammirare è l’idea che ha avuto l’Erasmus Student Network (E.S.N.) di Lecce. È un gruppo di studenti universitari leccesi che ha creato questa filiale salentina del più grande “ESN Italia” ed “ESN International”, nel lontano 1995. In una delle sezioni del loro sito è stato ideato uno spazio per le “testimonianze” che i veterani lasciano ai loro successori. Per ogni Paese c’è una sezione che parla di tutto quello che occorre portare con sé e ciò che, invece, si trova al proprio arrivo. Si fa uno scalare per la spesa media mensile e un breve tema che gli ex-Erasmus sviluppano per raccontare le proprie sensazioni.
Insomma, una sorta di guida che aiuta a mettere nella valigia le cose necessarie per una buona permanenza all’estero.
L’associazione organizza, inoltre, anche incontri con altri gruppi o enti simili e promuove ogni tipo di attività socio-culturali che favorisce gli scambi interculturali tra gli studenti di tutto il mondo.
Per tutti gli interessati o i semplici curiosi, l’indirizzo web da visitare è http://www.unile.it/esn/Esn%20Home.htm.

Google+
© Riproduzione Riservata