• Google+
  • Commenta
29 settembre 2007

UniBo rivive gli anni ’70

La società di oggi gode e vive di diritti conquistati anni addietro nel tempo. Se chiudiamo gli occhi per un attimo e pensiamo alla parola “d
La società di oggi gode e vive di diritti conquistati anni addietro nel tempo. Se chiudiamo gli occhi per un attimo e pensiamo alla parola “diritti”, sicuramente la prima cosa, o il primo periodo che ci viene in mente sono gli anni ’70. Trent’anni dopo il 1977, a Bologna si ridiscute, si riflette, si accendono le luci su un decennio controverso che ha, nel bene e nel male, segnato una svolta nel nostro modo di vivere. La crisi economica del ’73, i referendum su aborto e divorzio, il femminismo, il record di consensi del PCI, l’omicidio Moro, la nascita della controcultura e del punk, sono solo alcuni tra gli avvenimenti che hanno segnato quegli anni. Fino al 29 Settembre, presso l’Aula Magna del complesso di Santa Cristina, si terrà un convegno internazionale di studiosi, storici, docenti dell’Università di Bologna, dal titolo “Ripensare gli anni Settanta nel trentennale del ‘77”. L’iniziativa è stata promossa dall’ateneo romagnolo, col patrocinio di Provincia e Comune di Bologna. Ripensare agli anni settanta, in sostanza, è un po’ come volgere lo sguardo al presente.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy